martedì 27 aprile 2010

Breve storia della demenza umana.I mongoloidi sono tra noi.

"Un fesso che cerca di semplificare il classico gioco dell'impiccato"


Teoria di Owen sulla devianza organizazzionale Ogni organizzazione ha un numero determinato di posti che saranno occupati da incapaci.
Corollario Quando un incapace se ne va, sarà rimpiazzato da un altro incapace.

I due assiomi di qui sopra sono cosi autoevidenti da non necessitare alcuna spiegazione,in ogni organizzazione esiste un numero x tendente ad infinito di mongoloidi incapaci.


Prendete dieci persone,datele un compito,per dire "COSTRUITE UNA CAPANNA" ad esempio.
Generalmente le dieci persone,se non si conoscevano prima (e quindi non avevano creato dei pattern comportamentali gli uni con gli altri),si comporteranno cosi.


-Prima fase: TUTTI vogliono essere il capo.FASE DETTA "Giulio Cesare"


In questa fase non è raro vedere il nostro gruppo di cavie ruotare lentamente gli uni attorno agli altri col coltello fra i denti,mentre pacatamente ripetono un allegro rosario di bestemmie.


Seconda fase:Emerge un vincitore. Uno dei dieci riesce ad organizzare attorno a se un numero critico di gregari dementi che lo seguono.


FASE DETTA "DAL PROTOZOO ALL'AMEBA.


Attraverso affinate tattiche evolutive(favori sessuali,in genere), una cavia turlupina un numero sufficiente di presenti (almeno il 30% se gli altri non si sono ancora organizzati,almeno il 50% in caso contrario)
promettendo una stanza a testa a tutti i suoi sudditi.(Quando la casa sarà finita).


Terza fase:Stabilizzazione del gruppo e creazione dell'autorità-Oramai le forze in campo sono relativamente stabili,generalmente come in parlamento si creano maggioranza e opposizione.


FASE DETTA:HABEMUS PAPAM.


Questo momento durerà  ad libitum,a seconda della tenacia dei nostri topi di laboratorio.
Un evento degno di menzione è la "dissonanza assoluta rindondante",ovvero  
la creazione di scale di valori ben distinte ed incompatibili fra loro all interno dei due schieramenti.


Ad esempio se il gruppo alfa (Dominante) dicesse: "NOI SIAMO PER LA CARTA IGENICA!" il gruppo b naturalmente si situerebbe all'angolo opposto,rifiutando anche solo di valutare l'opzione offerta.


Rispondendo: "NOI INVECE CI PULIAMO IL CULO CON LE MANI."


Ovviamente ogni gruppo creerà dei microgruppi,che dovrebbero occuparsi dell'organizzazione e coerenza interna dell'entità,microgruppi che ne eleveranno la complessità al cubo dando vantaggi al quadrato.(Legge dell'inutilità complessa)


Si arriva infine alla quarta fase,l'ultima,quella nella quale gli elementi considerati inefficaci nei due schieramenti,iniziano a borbottare e a lamentarsi,minacciando di spostarsi nella tribu' opposta in caso venissero rifiutate le loro pressanti richieste.


FASE DETTA ANCHE "FATE UN Pò QUEL CAZZO CHE VI PARE"
Le richieste vengono disilluse e archiviate,nessuno dei mongoloidi (che stupefacentemente sono in numero similare in ogni gruppo) riceverà dei vantaggi.


Ed è guerra intestina e civile,alleanze e amicizie si rompono,mentre i due gruppi concorrenti fanno a gara a chi si accaparra per primo i mongospastici dell'avversario,lasciando putrefare i propri idioti da campo.


Questa fase si chiude con uno scambio equo,       mongoloidi --- ritardati  


che danneggia entrambi in modi che prima non potevano nemmeno immaginare.




Ovviamente questa è LA ragione (o almeno la più importante) del proliferare di inutili in qualsiasi organizzazione.


P.s. Potete ben notare che non ho nemmeno accennato all'obbiettivo principale della creazione di questi gruppi,ovvero la costruzione della capanna.


La capanna non verrà mai costruita,verranno creati centinaia di bozzetti,tutti rifiutati dall'altra compagnia/ente/organizzazione,fino a quando i soldi finiranno e l'organizzazione stessà morirà d'inedia.




Ramen.

Nessun commento: