lunedì 16 agosto 2010

Alberoni,La senti questa voce?(è l'amore che chiama)

Chi è francesco alberoni?

Questa domanda mi ha attanagliato per anni,peccato che nemmeno Alberoni,lo sappia.


Venni a conoscenza di quel tizio per la prima volta leggendo uno stupido libro intitolato "Ti amo" , dove il "sociologo"  dissezionava il concetto d'amore in seicentododici parti,senza averne capito nemmeno una.

In ogni caso la struttura del libro era questa:

Cap 1 : L'amore for dummies "dovrete asserragliare una donna,fino a quando lei non possa più negarsi. A quel punto,oramai certi del risultato,storditela e legatela per bene.
Poi stupratela ripetutamente."

O almeno questo è quello che mi ricordo io.

Poi arrivava la parte "pedagogica" del testo,Alberoni si metteva a raccontare con minuzia di particolari storie di coppie di ogni tipo;storie osi:
1)Lei lo tradisce,lui la scopre , "CRISI DELLA COPPIA!" ma poi lui la perdona,perchè l'amore vince sempre.
2)Lei lo segue lui è ricco,ma forse non abbastanza per lei,allora lei lo incorna con uno più ricco,lui la SCOPRE "CRISI DELLA COPPIA!" ma lei lo perdona,perchè l'amore vince sempre.

3)Coppia in crisi "CRISI DELLA COPPIA!" di due sessantottini che si divertono a fare orge e scambi di coppie,ma lui non ne sapeva niente. lui si spacca il cazzo,la pianta in asso e lei scopre che lo amava follemente e si ammazza per il dolore. A volte l'amore fa male

4)Il caso clinico di una tizia che si innamora solo di gente che la tratta come una rincoglionita e non le parla,limitandosi a sbatterla senza tante chiacchere;alla fine lei si innamora di uno schizzofrenico,quindi ottiene quello che voleva,peccato che lo schizzofrenico è pazzo e si ammazza,lei si deprime per il resto dei suoi giorni.
L'amore è una roba difficile che per capirla dovete studiare e non innamorarvi del primo stronzo,troie.


C'è in Alberoni quella spocchiosa saccenza di chi è riuscito a laurearsi in scienze della banana (*),convinto che la laurea della conad abbia valore anche in Italia.
Drammatico constatare la pochezza delle sue banali e sconclusionate osservazioni sopra cose come "Amore" "Leadership" "Sesso" e "smorzacandele" tutte cose che egli ignora profondissimamente.

Ogniuna delle sue cazzo di storie finisce con qualcuno che viene punito per aver fatto qualcosa che la sua morale bigotta non accetta,una donna viene lasciata,e per questo diviene mostruosamente triste e generalmente,si ammazza.

Oppure lui sfrutta una povera ricca ragazza indifesa e la deruba di tutti gli averi regalando case in Giamaica alle sue tredici amanti,ma,il giorno dopo VIENE INVESTITO DA UN CAMION.(guidato dall'ex fidanzata immagino)

Insomma Alberoni lo considero uno scrittore tossico,moralista e schifosamente bigotto,ma consiglio a tutti la lettura almeno di uno dei suoi libri ribollenti di banalità e luoghi comuni per vaccinarsene.

Pratica comune per qualsiasi virus infestante.


(*) Scienze della banana,copyright Uriel Fanelli
.

4 commenti:

SCIUSCIA ha detto...

La mia proffe delle superiori ci dava i temi a partire dagli articoli di Alberoni sul corriere.

Dio, quanto mancava il cazzo, a quella donna.

kurdt ha detto...

Gesù santo,e io che credevo di essere stato sfortunato al liceo,mi dai una pista abbondante.

Bertoldo ha detto...

Caro,
Tu, quando lo prendi nel culo, ti fai ammanettare al termosifone?
Hai imparato da Uriel?

kurdt ha detto...

Generalmente avrei solo cassato il tuo commento inutile,visto che,come vedi,posso moderare i commenti.

Ma mi dispiaceva lasciarti così,senza risposta,il tuo profondo quesito sui miei gusti sessuali.

Che purtroppo non conosci bene,ma suvvia,chiedi pure a tua madre,saprà illuminarti.