sabato 11 settembre 2010

+Mainstream - mainstream= Mainstream

Uriel ha dato origine sul suo blog ad un iniziativa divertente,che ha chiamato "Io sturmo e drango".
In pratica ha scritto un manifesto contro il pensiero mainstream,creando anche un gagliardetto,che trovate qui.

L'idea di base mi piace,il manifesto è una figata,ma oggi piove a gran canaria,così ho tempo da perdere (non piove,ma ho tempo da perdere uguale).

Il problema è che il pensiero mainstream,fondamentalmente,si ciba di cose come i manifesti,e sono sicuro che a parte uno zoccolo duro di persone che riescono a leggere la profondità di un pensiero del genere,e l'ironia dello stesso,ci sarà una massa di storpi che seguirà solo perchè fa figo.

Uso questa faccenda per sviluppare un pensiero più generale.

Si intende con Mainstream,un pensiero che abbia raggiunto la predominanza in un determinato ambiente,pensiero al quale la maggior parte delle persone si sente in dovere di appartenere,e,nel caso non gli appartenga,a giustificarsi per la tal cosa.

Ora il contrario del mainstream è ovviamente il libero battitore,la persona intelligente.

In mezzo a queste due categorie non c'è nulla,o sei intelligente,o sei mainstream,le due cose si escludono a vicenda.
Così siamo immersi in un mondo composto al 90% da ripetitori di fesserie ambulanti,e,in minima percentuale,da liberi pensatori.

In linea teorica mi trova d'accordo un iniziativa come quella di Uriel,di mettere insieme più teste pensanti,ma solo in linea teorica.

Molte saranno le persone intelligenti che aderiranno all'iniziativa,penso a yossarian,late think, e parecchi altri,ma innumerevoli saranno i fessi che prenderanno la palla al balzo pur di fare parte di qualcosa,senza capirla ne apprezzarla.

Succederà quello che succede sempre con le cose belle,appena raggiungono una soglia critica di fama o visibilità,cominciano ad arrivare le teste di cazzo che ammorbano tutto.

Ecco perchè io non sturmo e non drango.