lunedì 30 agosto 2010

Stavo solo scherzando

Dopo la settima birra e l'aquisto di un dominio web,mi sono reso conto che non era esattamente quello il nome che volevo.

Allora ho deciso di cambiare dominio,ricomprandone un altro.

Ero molto ubriaco,e per poco non mi sono messo a comprare domini tipo Stocazzo.it o nirvana.Cc.

In ogni caso finalmente è fatta,il dominio,quello vero,è questo:

    www.balordaggine.com 

sabato 28 agosto 2010

Vita da negro

Non tutti possono permettersi di ricordare l'infanzia come un età dell'oro.

Iniziò male sin da subito,infatti,io,beh,sono nato...

negro,Negro,capite!?.

Cosa che mi mette al riparo dalle accuse di razzismo,ma creò un certo imbarazzo in sala parto,quando naqui.

I miei genitori infatti mancano di questa caratteristica.
Non sono negri.
Mio padre guardò mia madre con il suo tipico sguardo da alcolizzato e disse,solennemente.

Babbo: "Ehi,quello non può essere mio figlio,"
Mia madre aveva la coda di paglia,
Mamma: "Non è colpa mia se è negro,ti avevo detto che il vibratore di liquirizia non era una buona idea"

In ogni caso i miei genitori avevano dei pregiudizi nei miei confronti.
Al primo compleanno mi regalarono una parrucca rasta,al quinto un completo da centometrista,fino a quando non misi un freno a questa follia.

Mamma,papà,ho deciso che non diventerò mai un cantante reggae,non mi piacciono i bonghetti.

Ma è sempre stato il tuo sogno,Bob!

Non mi chiamo bob,mamma.

Oh scusa peter!

.........

Nel frattempo iniziarono a nascere i miei fratelli,ad un ritmo sincopato di 1 ogni anno e mezzo,con un computo totale di 4 sorelle ed un fratello.

Ed erano tutti perfettamente bianchi e sorridenti,mentre io ero negro e con la faccia da tossicomane.
Divenni così il capro espiatorio ufficiale della famiglia,qualsiasi ragione era buona per fracassarmi di legnate.

Ehi,non mi piace il tuo sorriso,bob.

Non mi chiamo bob,pap..

SCHIAFF!

ABBI RISPETTO,peter,o come cazzo ti fai chiamare.

In famiglia mio padre era il duro,ha sempre comunicato con me tramite  borbottii gutturali,che durante l'infanzia ho pazientemete tradotto.

C'era il borbottio "si";il "no" e il "ti ammazzo e mangio le tue tenere gambine" che statisticamente era il più frequente.

Mia madre invece era una donna dolce,mi insegnò a leggere a tre anni.
Comprava così tanti libri che la gente credeva si scopasse il commesso viaggiatore.

Poi era vero,per carità,ma che bastardi,i vicini.

Insomma vivevo diviso tra questi due mondi , quello degli sguardi assassini senza parole,duri,taglienti,e quello delle parole,meravigliose,significanti,rotonde.

Ora,lo so che potrebbe suonare come la storiella del povero genio un pò ritardato che durante la sua infanzie deve affrontare prove dure,le nevrosi,l'autismo di passaggio,e poi,alla fine ,ma solo alla fine, l'esplosione del genio che frantuma i nemici che si scoprono essere  solo delle sue controfigure  atte a rendere la sua vittoria più clamorosa.

Il problema è che la mia vita,nella precedente forma sintattica,finisce con :

                                                   "Ritardato"

mercoledì 25 agosto 2010

Darwin ha appeso la falce al chiodo

                                  Evolution FAIL (e poi dicono dei sardi)



L'uomo ha inventato decine e decine di modi per tenere lontani i fessi dalla selezione naturale,ospedali,regole di buona condotta al lavoro,obbligo di mettere la cintura e altre fesserie simili.

Eppure i fessi hanno sempre trovato un modo per ammazzarsi in maniera fantasiosa,come dimostrano i darwin Awards degli ultimi 15 anni.

Uno stormo di scemi affolla i cimiteri,si va da quello che prende a martellate una mina antiuomo per smontarla,finendo smontato,passando per il maestro di kung fu che sfida il leone dello zoo,e per finire,incontriamo il fesso che si innietta analmente 2 bottiglie di liquore.

                             ESCONO DAI FOTTUTI MURI!

A volte temo di essere l'unico che veda questa faccenda come una minaccia per la mia sopravvivenza.

Si,perchè se tu sei stupido,in questa società dove tutto è globale,la tua stupidità mi impatta,e mi impatta sottoforma del tuo 4x4 lanciato a folle velocità.

Gli stupidi sono la più grande forma di spesa inutile che dobbiamo pagare tutti,c'è gente che si ammazza partecipando al campionato mondiale di sauna.

Morto cremato  a 110 gradi ed un umidità del 100%.

Ma vogliamo mettere poi,  i costi sociali della stupidità?

Incalcolabili.

Cominciando dalla base della piramide sociale,scopriamo che i nostri operai puntualmente si dimenticano delle regole di sicurezza,tagliandosi dita dentro seghe circolari,cadendo dalle impalcature,arrivando ubriachi durante lavori pericolosi ,e,rigorosamente,rivolgendosi alla fine al Ssn(*) per immeritate cure.

Salendo un pò più su,abbiamo il caporeparto o chi per lui,una sorta di incrocio tra un cane ed una merda,incapace di pensiero cosciente,il cui mantra è "fare contento il padroncino"e quindi se ne sbatte del welfare.

Saliamo ancora,arrivando al padrone della fabbrichetta del cazzo che da lavoro a 200 poveri negri/rumeni/terroni (diciamo tutte le categorie protette, a parte i gay,voglio dire,ve lo immaginate un gay in un acciaieria?**).

Il tizio in questione cancella completamente le regole di sicurezza elementari,non controllando gli estintori,le uscite di sicurezza,ma sopratutto,non controllando che i propri lavoratori CONOSCANO le regole di sicurezza.

Sono tutti costi sociali che pesano sulle casse dello stato,costi che potrebbero essere evitati se si facesse più pressione sulle tasche dei colpevoli e si punissero seriamente gli stessi.

Sia i padroni che gli operai.

Si,anche gli OPERAI.

                LA MIA PERSONALE SOLUZIONE FINALE

1) La stupidità si insinua furtiva in tutte le classi sociali,creando un partito trasversale,il partito dei fessi,capitanato in ogni caso,sempre da Umberto Bossi.

2)Il partito dei fessi è composto da "indignati" e "imbecilli" con dosi di indignazione e stupidità che scorrono fluidamente,per osmosi tra i due gruppi.

3) Tutti noi 30-40 enni siamo nati in un mondo pituffolotto (***) e bambagioso,dove:

                                  Cacciare     ----  Aprire il frigo e scartare una cotoletta
                                  Riprodursi   ---- Adozione/procreazione assistita/etc etc
                                     Malattie    ----  Vaccini
                                      Bestie feroci ----- Il gatto di casa,fruffolo,pasticcino,o qulunque cazzo di nome gli abbiate dato

Capite che il nostro genoma sia diventato una pattumiera immonda e disgustosa piena di geni di taricone e mastrota,britney spears e michael jackson.

Non vi fa un pò schifo tutto ciò?

La soluzione secondo me,sarebbe che un capo di stato lungimirante organizzasse qualcosa che chiameremo:

                             "Vacanze romane per famiglie in ruanda"

per dire,si prendono 100.000 famiglie al mese e le si sgancia su lande inospitali e terribili,con in dotazione solo un coltello da cucina il cervello e la crema solare.

Già saltare dall'aereo eliminerebbe il 10% del totale,quelli proprio fessi-fessi che non trovano la cordicella del paracadute.
un altro 10% si schianta sulle frasche,e li,beh, è un evento random,dovete avere fortuna.

Poi inizia la fase finale,seguita a reti unificate da tutti i canali,con primi piani delle persone che agonizzano punte da un serpente,o magari,colpite da attacchi incurabili di dengue e febbre gialla.

Con Vespa che organizza la sua puntata dentro un....

No,scusate,vespa è morto nel primo round robin.

E poi le scene finali,con i pochi superstiti sopravvisuti accolti da una folla festante in piazza del popolo con i pochi rappresentanti delle istituzioni ancora vivi ad acclamarli.


Napolitano morrebbe d'infarto al lancio,Capezzone fissando un cobra con aria accigliata,Fini scalando una palma da cocco,D'alema,centrato da fini che cade dalla palma accellerato dalla forza di gravità a 120 km/h.

Berlusconi sopravviverebbe anche li,porterebbe dietro alfano come scorta di carne e sopravviverebbe.


                       Noi sopravviveremmo in blocco,cresciuti a pane e superquark.



                    Un mondo migliore è possibile.







*Sistema sanitario nazionale,capre
**Se ti arrabbi per questo sei un frocio,e no,non sono omofobo.
***Mi piace inventare aggettivi,dovrete convenire che ben si confà al caso.

lunedì 23 agosto 2010

Vota cossiga

In foto: Francesco cossiga durante la sua ultima apparizione pubblica


Morto Cossiga,rimangono ormai pochi vecchi cadaveri databili "prima repubblica".

O meglio,rimangono pochi vecchi cadaveri eccellenti,mancano ancora la montalcini (ma lei ci seppellirà tutti) e Andreotti (ma è immortale e vive solo di notte,ormai.)

Ho aspettato un paio di giorni prima di scrivere qualcosa,aspettando che si sfogasse l'ansia distruttiva di tutti gli pseudo blogger italiani,che poi in realtà sono solo cloni di travaglio e grillo,da cui hanno preso tutto il loro repertorio culturale.

(Culturale!ahahahahahahahaha).

Sarebbe bene che sappiate che sono di origini sarde,quindi nel mio Dna ho,in ordine di importanza:

1)Inculare pecore (Le vostre)
2)Essere alto
3)Mangiare formaggio marcio
4)Il ritmo nel sangue (Ah no,quelli sono i negri,scusate)

Quindi spesso sentivo Cossiga parlare in televisione,e ammetto,mea culpa,che mi piaceva sentire il mio accento in bocca al presidente della repubblica.

Mettendo da parte questo,non mi metterò a parlare di "giuliana masi,moro,il 77,la prima repubblica ed il piccone" visto che non ho abbastanza tempo da perdere.

Voglio invece concentrarmi sulla stupida abitudine umana di giudicare tutto secondo il proprio metro di giudizio.


Sono circondato da bloggerssss che odiavano Cossiga senza aver capito la metà di quello che diceva.
E sopratutto sono circondato dalla categoria umana che più mi disgusta,i Monaci buddisti.

I monaci sono quelli che criticano "La politica corrotta"  ; "i ladri istituzionali" o più generalmente "il malaffare".

E da come criticano qualsiasi cosa sembrerebbe quasi che stiano guardando il mondo dalla cima di una montagna,seduti nella posizione del loto,meditando sull'immortalità dell'anima.

Ed invece quando ci parlo scopro che parlano così :

"Beh,chi non evade un pò di tasse al giorno d'oggi!?"
"Beh,si c'ho la villetta illegale,ma chi non ce l'ha,al giorno d'oggi?"
"Beh,si,ho stuprato tua sorella 12 volte,ma,siamo seri,chi non lo fa,al giorno d'oggi?"

 A me questa umanità non piace,non la considero nemmeno umanità,nello stesso modo in cui non considerò umanità quelli che nei post di grillo urlano all'impiccagione per le palle del tizio di turno.

E non considero umanità nemmeno Capezzone,fini,d'alema,e no,nemmeno Cossiga,anche se mi piaceva l'accento.

In pratica considero umanità solo me stesso,senza eccezioni,tutto il resto della poco variegata umanità che mi circonda mi disgusta e mi infastidisce,quando va bene.

Si,anche tu che mi stai leggendo,proprio tu,grassottello tizio con le mani appiccicaticcie.

No beh,dai,tu no,che mi leggi,quindi un pochino umano lo sei.

L'errore logico principale di questi asceti della politica,è considerarsi ingiudicabili.
Commettono generalmente crimini di bassa lega,non potendosene permettere di più grossi,e poi attaccano il potente di turno,cercando di confondere la loro invidia per sete di giustizia.

Ed ecco allora lo stupidissimo rappresentante dei disobbedienti che si apre partita iva dopo aver spaccato vetrine e assalito supermercati con i suoi prodi,in nome dell'esproprio proprietario;vediamo il dentista di sinistra che accusa la destra di rubare e dichiara 10.000 euro all'anno.


Sono lo schieramento trasversale più potente di tutti.

Quasi quasi mi candido alle prossime elezioni come capofila del partito dei fessi.

Slogan?

                            "Votami,tasserò gli altri" (mica tanto fessi,poi)

   
                  Ah,dimenticavo,a me Cossiga , a parte l'accento ,  stava pure sui coglioni.

stilettate II Pregiudizi fondati

Come fai a dividere una gang di  negri che si azzuffa  con dei preti?

Gridi:

     "Hey! C'è un bambino che sta giocando a basket"

giovedì 19 agosto 2010

Storia della demenza IV Diluvio e babele

Sul diluvio universale c'è poco da dire,lo scambio commerciale più stupido della storia.

L'arcobaleno in cambio di tutti gli esseri viventi,wow grazie.

Insomma,dio o chi per lui ha ammassato tutta la popolazione animale e umana del mondo sopra una nave che più che un arca sembrava Baden Baden.
Immagino i problemi di logistica!lo spazio era poco,e non è che puoi mettere le gazzelle a due passi dal leone.

Quante razze si saranno estinte in quei pochi giorni iniziali?

Noè: Figliuolo,vai a dare da mangiare ai satiri

Sem:Ok dove stà la gabbia?

Noè:Secondo piano,terza gabbia a destra,accanto alle ninfee.

(Passano cinque minuti)

Sem: Non trovo più i satiri,papà,e le ninfee sono svenute e culo all'aria

Prutt: E pure alle cavalle brucia il culo,papà.

Noè: Mhh....qui bisogna indagare..

                                                          Dopo sei mesi di indagini...

Brutt : Papone,le cavalle hanno partorito delle bestie strambe che hanno  una nerchia gigantesca,zampe da cavallo e la testa di Giuliano Ferrara sono già in piedi e per finire,cercano di trombarsi la mamma.

Noè: Legateli all'ancora e gettateli fuoribordo;diremo che è stata una tragica fatalità.

E fù così che ci giocammo i centauri.

Mi immagino invece diversamente la storia di babele,intanto il mondo era ancora piccolo,non esisteva mica la globalizzazione,e tutti i  popoli stavano in una singola città,auschwitz.
 Appartenevano tutti alla stessa tribù con una lingua ufficiale,il tedesco.

Che mantiene ancora quella forma parlata un pò così,eh.

Purtuttavia,dio,dall'alto dei cieli,rotolandosi nell'autocompiacimento non apprezzava molto la situazione,e , non contento di aver affogato il 99% della popolazione pochi mesi prima,decise che era giunto il momento di seminare il panico tra i suoi adoranti leccapiedi.

Guardò di sotto,ruttò un tuono o due e..

Dio: "Prova prova prova,1,2,3, mi sentite !?"

Folla Adorante: "YEEEEEEEEEAAAAHHHHHHHHH!!"

Dio:"Miei fedeli,d'ora in poi,mi dispiace,ma sono costretto a fare un pò di modifiche al vecchio testamento,insomma,quella carta era vecchia,andava cambiata.."

Folla adorante: "OOOOHHH OOOOHHHHHH"

Dio: ...dovreste sapere che non metterò le mani nelle vostre tasche,ne ora ne mai,ma state iniziando a venirmi a noia,con quella lingua monotematica"

Folla: "Ahhhhhhhhhhhhh!" (Con fare remissivo)

Dio: Beh,era un test,ho capito che ogni caso non vi farò un gran danno,fessi"

Folla: "ahhhhh AHHHHHHH!!!"

                                                                               Dio:" simsalabim"

                

lunedì 16 agosto 2010

Alberoni,La senti questa voce?(è l'amore che chiama)

Chi è francesco alberoni?

Questa domanda mi ha attanagliato per anni,peccato che nemmeno Alberoni,lo sappia.


Venni a conoscenza di quel tizio per la prima volta leggendo uno stupido libro intitolato "Ti amo" , dove il "sociologo"  dissezionava il concetto d'amore in seicentododici parti,senza averne capito nemmeno una.

In ogni caso la struttura del libro era questa:

Cap 1 : L'amore for dummies "dovrete asserragliare una donna,fino a quando lei non possa più negarsi. A quel punto,oramai certi del risultato,storditela e legatela per bene.
Poi stupratela ripetutamente."

O almeno questo è quello che mi ricordo io.

Poi arrivava la parte "pedagogica" del testo,Alberoni si metteva a raccontare con minuzia di particolari storie di coppie di ogni tipo;storie osi:
1)Lei lo tradisce,lui la scopre , "CRISI DELLA COPPIA!" ma poi lui la perdona,perchè l'amore vince sempre.
2)Lei lo segue lui è ricco,ma forse non abbastanza per lei,allora lei lo incorna con uno più ricco,lui la SCOPRE "CRISI DELLA COPPIA!" ma lei lo perdona,perchè l'amore vince sempre.

3)Coppia in crisi "CRISI DELLA COPPIA!" di due sessantottini che si divertono a fare orge e scambi di coppie,ma lui non ne sapeva niente. lui si spacca il cazzo,la pianta in asso e lei scopre che lo amava follemente e si ammazza per il dolore. A volte l'amore fa male

4)Il caso clinico di una tizia che si innamora solo di gente che la tratta come una rincoglionita e non le parla,limitandosi a sbatterla senza tante chiacchere;alla fine lei si innamora di uno schizzofrenico,quindi ottiene quello che voleva,peccato che lo schizzofrenico è pazzo e si ammazza,lei si deprime per il resto dei suoi giorni.
L'amore è una roba difficile che per capirla dovete studiare e non innamorarvi del primo stronzo,troie.


C'è in Alberoni quella spocchiosa saccenza di chi è riuscito a laurearsi in scienze della banana (*),convinto che la laurea della conad abbia valore anche in Italia.
Drammatico constatare la pochezza delle sue banali e sconclusionate osservazioni sopra cose come "Amore" "Leadership" "Sesso" e "smorzacandele" tutte cose che egli ignora profondissimamente.

Ogniuna delle sue cazzo di storie finisce con qualcuno che viene punito per aver fatto qualcosa che la sua morale bigotta non accetta,una donna viene lasciata,e per questo diviene mostruosamente triste e generalmente,si ammazza.

Oppure lui sfrutta una povera ricca ragazza indifesa e la deruba di tutti gli averi regalando case in Giamaica alle sue tredici amanti,ma,il giorno dopo VIENE INVESTITO DA UN CAMION.(guidato dall'ex fidanzata immagino)

Insomma Alberoni lo considero uno scrittore tossico,moralista e schifosamente bigotto,ma consiglio a tutti la lettura almeno di uno dei suoi libri ribollenti di banalità e luoghi comuni per vaccinarsene.

Pratica comune per qualsiasi virus infestante.


(*) Scienze della banana,copyright Uriel Fanelli
.

venerdì 13 agosto 2010

Gli zombi tra noi

      Qualunque attività portata avanti abbastanza lungo e con impegno,rende.

Quella che voglio fare è una difesa dell'impegno,in tutte le sue forme,non fatevi abbindolare dai profeti di sventura che vi diranno che tanto  " non serve impegnarsi";"passano solo i raccomandati";"mio cuggino mi ha detto che il concorso è truccato" e stronzate simili.

Esiste purtroppo una casistica immensa di questi professatori di sventura,li potete facilmente riconoscere dall'andatura curva;lo sguardo apparentemente rivolto verso l'infinito ma in realtà perso nel vuoto,i movimenti meccanici.

In realtà scrutano metodicamente l'orizzonte,cercando di distruggere ogni anelito di vita,miglioramento e crescita li circondi.

Tu : "Mi piacerebbe tanto imparare il cinese"

Lui: "E che ci fai con il cinese?"

Tu: "Beh,è la lingua del futuro,poi mi trasferisco in ci.."

Lui: " Sei sempre il solito sognatore,non andrai mai da nessuna parte"

Tu a quel punto puoi :

1)Picchiarlo selvaggiamente con rabbia fino a quando non muore.
2)Se è un parente stretto e sei sotto i 18 anni pensare a come fargliela pagare covando una rabbia che ti farà spendere decine di anni dallo strizzacervelli
3)Cadere in uno stato di catatonica disperazione,da cui nessuna principessa ti risveglierà mai più.

Come potete ben immaginare io preferisco la prima opzione,ovviamente,ma anche la seconda ha i suoi vantaggi,se vi piace chiaccherare con qualcuno sempre alla stessa ora,una o più volte a settimana.

Ma torniamo al punto del discorso.

Cosa spinge questi untori di disperazione a spargere il loro verbo infetto contro qualsiasi persona incontrino?
Sono spinti da una terribile e malcelata invidia verso tutto ciò che è vivo e luminoso,se potessero,in realtà,vi mangerebbero,non potendolo fare cercano di ammazzarvi,ma non potendo fare in sicurezza neppure questo,per codardia,decidono di ammazzare la parte di voi che invidiano.

Nella categoria degli untori si incontrano persone di ogni estrazione sociale e tipo,spesso sono madri o padri,che letteralmente divorano il figlio,inculcandogli paura del mondo,trasformandolo,se non si inserisce una qualche figura positiva in mezzo,in un fantoccio vuoto.(*)

Spesso l'origine di questi esseri avviene esattamente in questo modo,quindi,una famiglia che chiameremo per comodità "zombie",spesso darà alla luce una prole zombie,anche se ovviamente la possibilità che i figli si ribellino alla volontà paterna è presente e forte.


In ogni caso continuerò questo scritto dando per scontato che voi non siate degli zombi del cazzo,nel caso lo foste,tanto posso moderare i commenti.(**)


Il succo di questo scritto,già insolitamente lungo per i miei standard?


Quando qualcuno vi si avvicina solo per criticare quello che state facendo o la direzione nella quale state andando senza  offrire nessun apporto positivo,ebbene,ditegli di fottersi,non importa quanto vi sia vicino,vostra madre,vostra sorella o vostro padre,il vostro fottutissimo migliore amico delle elementari.


Tutto questo ovviamente vale se non siete degli imbecilli,in tal caso chiunque si può accostare e gridarvi "Coglione!" senza remore.


Ma tranquilli,se avete il dubbio di essere degli imbecilli non siete degli imbecilli.


                                                                  (Ah,non avevate dubbi ? ) 

Si perchè personalmente credo che tutte le persone che sono arrivate dove volevano,in un modo o nell'altro,se la sono cercata,non credo che non ci sia merito nel diventare ricchi,non credo nella sculata.

Voi direte :

                         "Beh,ci sono persone che nascono ricche!" 

E proprio li che vi volevo,quelle persone hanno avuto alle spalle qualcuno che si è rotto il culo per diventare ricco,magari non ha trombato alle superiori per studiare biochimica del cazzobubbolo,oppure si è rotto la schiena spalando letame e poi ha aperto un azienda di concimi,non lo so,e non mi importa.

E si,il vostro vicino di casa vi sta sul cazzo,e vi sta sul cazzo perchè ha il padre ricco e si è comprato un bmw z4 ed è circondato di ragazze,mentre voi vi suicidate di pippe,ebbene,la colpa non è della società malvagia e del padre ricco del vicino.


                                                 LA COLPA è VOSTRA.


Non ve l'hanno mai detto,perchè ci siamo abituati ad incolpare qualsiasi cosa pur di evitare di prenderci responsabilità,abbiamo inventato una marea di scuse del cazzo , studi sociologici e psicologici

Ma tutto questo non cambierà la realtà di una virgola,ne potrebbe cambiarla in nessun modo,quindi ne discendono questi due assunti incontestabili.



                                                 LA COLPA è VOSTRA


                                                 IL MERITO è VOSTRO.


(*)Paradossalmente basta veramente poco a salvare la vita di uno zombie,bastano 10 minuti d'affetto contro 2 ore di calci.

(**)E me ne sbatto della democrazia!arh arh arh arh

giovedì 12 agosto 2010

Esopo 2010


          Questa musica potenzia grandemente il valore del post


Un allegra rana si stava abbeverando alla sponda del fiume,quando un toro le si avvicinò :

"ingoi?"disse il toro offrendo la sua verga.

La rana,colpita nell'intimo da quel commento inizio a mungere ed ingoiare ed ingoiare e mungere,
sempre di più.
Fino a quando,oramai gonfia come un pallone,inizio a vomitare bile verdastra.

Il bue allora pentito ma soddisfatto inizio a sodomizzarla da dietro, suggerendogli amorevolmente:

"Cara rana,non sarebbe meglio se ti facessi visitare da un dottore?
 "Ne conosco uno bravissimo,il dott:Scorpioncini"

La rana annui felice.

Si incamminarono allora per raggiungere la casa del famoso dottore , esperto in mitridiasi,e,cammina cammina,s'imbatterono in una volpe che saltava e saltava,cercando di arraffare un grasso,splendente grappolo d'uva.
                                        
                          "Oibò una favola!" Disse la rana

                                        "Oibò un imbecille!"disse il toro

                         "Oibò due stronzi"disse la volpe,continuando a saltellare tutta sudata.

  Mentre la guardavano , deridendola,si avvicinarono una gazzella ed un leone,che avevano appena fatto amicizia.

"Scommetto che non la prende",disse la Gazzella

"Sei la solita stordita,io scommetto che ci riesce" disse invece il leone.

"Ma vaffanculo voi e l'uva" sgrugnì la volpe,smadonnando e andandosene.

"Ah che bello!ho battuto il leone!AVEVO RAGIONE!ho battuto il leone!HO BATTUT---"

"Gnam Gnam,buona,slurp (*) e adesso andiamo finalmente da questo famoso dott scorpioncini,ho giusto un ulcera perforante da farmi curare."

E il bove,la rana gonfia e il leone mangione si misero in marcia per raggiungere la citta di fognenburg.

Giunti che erano alle porte,una guardia gli apostrofò

"chi siete?cosa volete? (**)"

Fecero finta di niente e passarono ugualmente,tanto la guardia era forestiera in quelle magiche terre.

Finalmente entrarono nella sala d'aspetto del dottore,

"Cazzo è gremita!" osservo astutamente la gazzella,dalla pancia del leone.

"Sei un cazzo di genio,leone eh?porcoddio sei un vero cazzo di genio" s'incazzò la rana credendo che a parlare fosse il leone.

"Gnam gnam!anche le rane non sono mica così male!" replico il leone.(***)


        Fù così che il leone ed il toro imboccarono la porta mentre scorpioncini gli inseguiva,ancora con i pantaloni calati...

Ma questa è un altra storia....

                                 E vissero tutti felici e contenti.



(*)Mai e poi mai scommettere con chi sta più sù di voi nella scala alimentare.

(**)Un fiorino.
(***)Mai e poi mai insultare chi sta più in alto di voi nella scala alimentare

martedì 10 agosto 2010

Stilettate I Lifestyle

  Se l'ubriaco con la decapottabile,incontra l'ubriaco con la bicicletta,
   l'ubriaco con la bicicletta è un uomo morto.

lunedì 9 agosto 2010

Storia della demenza III Caino e abele

 Gli altri capitoli sono disponibili Adamo ed Eva e dal big bang alle Gang bang

Caino e abele,la prova tangibile che dio è carnivoro e odia i verdi.

La scena la immagino più o meno così:


Dio: Uè farlocchi,cosa mi offrite oggi?Oro argento e mirra?una vergine?

Abele: Ho giusto sgozzato una vacca in tuo onore,le cotolette sono ancora croccanti.

Caino: Io t'ho fatto un insalata mista con formaggio di capra.

        Voglio dire,Caino se l'andava a cercare o no?

E poi,sto dio,voglio dire,possibile che non abbia dato a Caino una possibilità di rivalsa?
La montessori non sarebbe stata per niente d'accordo con lui.

E invece no,va da Caino e  gli chiede:

Dio: Beh,Caino,dov'è tuo fratello?

Caino: Ehi,ma che vvoi?nun so io quello onnipotente,trovatelo da solo.


Dio:Volevo solo vedere se eri pentito.

Caino: Embè nsomma che voi,dimme mpò.

Dio: Beh,hai fatto un bel casino,ora Abele siede alla sinistra di cristo e tu qui a zappare

Caino:E chi cazzo è Cristo?

Dio: Lo scoprirai a tempo debito,ora brucia all'inferno!

Caino: Hai deciso di ammazzarmi come punizione dei miei orripilanti  peccati?

Dio: No,peggio,ho deciso che partorirai con dolore.Cotolette d'agnello,partorirai.

             Ecco,così mi immagino la faccenda,più o meno.

Poi ovviamente dio convocò per un colloquio i genitori,cui ancora aveva qualcosina da rinfacciare.

Dio:Non so più cosa devo fare con vostro figlio,copia ai compiti in classe,insulta i professori,mente,e ha ammazzato il fratello.

Eva: Come ha ammazzato il fratello?

Adamo:Povero Caino,dicevo io che sotto quella scorza di durezza in realtà si nascondeva un agnellino indif..

Dio: Quello morto,è l'altro.

Eva: Il mio abele!com'è morto?

Dio:Tra atroci sofferenze.
Con il cranio dilaniato dai calci e un ramo d'ulivo su per il culo.

                        La immaginavo così,la faccenda .

martedì 3 agosto 2010

Se muori magari avvertimi prima.

Una delle cose peggiori che si pensa da piccoli,è che alla fine,si muore.

Praticamente ne ero ossessionato,tanto che alla fine avevo inventato un sistema primitivo per eliminare il problema.
Come ben sapete,l'ansia arriva non perchè ci sia un problema da risolvere,ma bensi perchè non sappiamo quando capiterà e come.
Decisi ottimisticamente che sarei morto esattamente a 100 anni,precisi,il giorno del centesimo compleanno,spatapump,morto.

Mentre giocavo a pallone,probabilmente.
Andava bene all'inizio,novantasei,novantacinque,novantaquat..
Poi  schiatta la nonna e tu,poveretto,i primi dubbi te li fai venire.

Nonna:" Figliuolo,avvicinati,ti devo parlare"

Io:        "Nonna lo sai che non mi piace parlarti da vicino,puzzi di cadavere"

Nonna   (Avvicinandosi):" Vieni,ti devo parlare dell'eredità nascosta sotto il mulinooo"

Io:     "Dimmi tutto,sono pronto"

Nonna: "Scherzavo coglione,non c'è nessun eredità nascosta"

Io:   "Sei la solita stronza putrescente,spero che tu crepi tra atroci sofferenze"

Nonna:"In realtà l'eredità c'è,ma prima volevo vedere se la meritavi"

Io: "Sei la solita giocherellona nonna!"

Nonna: "No no Scherzavo,non c'è un cazzo,vaffanculo ; a alavorà terun".
 Io       " vecchia troia"

Mia nonna aveva questo umorismo particolare e lieve simile ad una colata di piombo fuso sulle palle.

Mi ricordo ancora il giorno che andò a concimare i gerani  fece il grande passo,lo ricordo come se fosse ieri.

Lei che si era pisciata addosso nel sonno,come al solito,e,come al solito mia madre che la gettava vestita nell'acqua fredda per farle passare il post sbornia,

Tutto come al solito,quando,all'improvviso ci accorgemmo che dal bagno non esciva il solito rosario di   "diommerrda mannaggia la madonna cornuti bastardi".

Ci aveva abbandonato!

                                  "la cirrosi epatica l'abbia in gloria.",disse mia madre
                                   "Vecchia vacca,era ora" disse mio padre

Mio padre era per la tumulazione,mia madre invece era per bruciarla di nascosto con  benzina e i copertoni e continuare a riscuotere la finta pensione di invalidità.
Il giorno del funerale il prete commosso si lascio andare ad un omelia toccante,descrivendo la nonna con parole toccanti come: 

Vecchia troia
Vacca troia
Troia troia


Finita l'omelia uscimmo e  ci riunimmo al corteo funebre che scortava la nonna al suo ultimo alloggio.

Il corteo era composto principalmente da Baristi e alcolizzati professionisti da tutta la contea,tutti in lacrime ad altissimo tenore etilico.

Tutti che vomitavano al passaggio dell apecross.

Arrivati al cimitero poi il guardiano ci sbarrò la strada,con la scusa che la nonna avesse creato una chiesa scismatica e apostolica,impedendoci così di entrare;grazie a dio gli amici della nonna intercedettero per noi,distribuendo lavoro,ricchezza e denti  a tutto vantaggio dell'unico dentista     locale
                                          In foto,gli amici della nonna.




            Alla fine mentre la interravamo la vecchiaccia si è ripresa,Catatonia,disse il dottore.

                                La prima cosa che disse fù "versami un drink,baby"

                                                                Era guarita .








Iphone uphone sciphone

                         DAL PRIMO LIBRO DI JOBS ALLE SCIMMIE. 
 "Io sono l'alfa e l'omega,il ctrlaltcanc e il format c:
                pentitevi e sarete salvati"

Steve riposava sotto il monte sinai , attendendo la chiamata del signore,sperando di risollevare le sorti della apple.

Il suo popolo sfuggito all'imperatore Billamon Gatkeis II,e  stava festeggiando la riottenuta libertà,mangiando pane di segale e merda secca,che erano le uniche cose che crescevano rigogliose all'epoca.

Fu allora che Steve ricevette la chiamata.
Era dio,sul suo Ibluetooth.
Giubilante ritornava di sotto con l'pod nelle orecchie, e due Ipad in mano,quando vide che i suoi fedeli stavano seduti attorno ad un pc adorando il falso idol,così li massacrò a colpi di Ipad in testa flagellandoli,e tumulandoli infine,come monito per le generazioni future.

                                      " I-men" disse infine


Ecco io non capisco cosa porti qualcuno a comprare prodotti apple.

Chi compra prodotti apple generalmente o è una scimmia,oppure è un ritardato informatico, da qui non si scappa.

Ora vi mostrerò un paio di comparazioni fra i mac e quello che offre invece,la concorrenza.

Mac: 
  • 2.53GHz Intel Core i5
  • 4GB 1066MHz DDR3 SDRAM - 2X2GB
  • 500GB Serial ATA Drive @ 5400 rpm
  • SuperDrive 8x (DVD±R DL/DVD±RW/CD-RW)
  • MacBook Pro 17-inch Hi-Resolution Glossy Widescreen Display
  • Tastiera retroilluminata (Italiano) & Manuale utente (Italiano)
  • Prezzo € 2.249,00
Concorrenza: Hp:

  • Intel I7 720 QM
  • 6GB RAM
  • 2X 500GB HD 5200 rpm
  • B-ray disc
  • 17.3 screen full hd
  • Hd radeon 5850 1gb
  • wifi
  • Windows 7 Home premium
  • Prezzo € 1870

Insomma potete vedere come offrendo molto di più costi molto di meno,e qui credo che le chiacchere stiano assolutamente a zero.
Un affiliato alla cricca di jobs potrebbe asserire che l'assistenza Apple è migliore  e quindi si merita tutti sti soldi in più.
Bene,pur essendo buona,l'assistenza Apple non è che sia migliore rispetto a quella Hp ( è soltanto un esempio eh,non fraintendete)

Ivi per cui,un individuo razionale non compra Apple nemmeno sotto tortura,e quando al supermercato il commesso propone :

Commesso bastardo Cooool: ......E poi avremmo questo meraviglioso nuovo  incredibile macBook

Individuo razionale: No grazie,se lo comprassi mi sentirei come dire,inculato da dieci negri.

(Questo,tra parentesi spiega anche perchè i Mac piacciano tanto a Donne e architetti)

Due categorie che,diciamocelo francamente,di informatica non hanno mai capito un cazzo di niente.

domenica 1 agosto 2010

Blogger e la cornice

Ho appena scoperto di potere cambiare lo sfondo al blog.

Ho aspettato mesi per questa feature,che finalmente google ha deciso di implementare,feature che mi permette di utilizzare una foto qualsiasi come sfondo del blog.

in realtà provo spregio per quei poveri stronzi che tengono come sfondo del blog delle immagini articolate,foto di matrimoni,vacanze e altre amenità.
Credo che lo sfondo debba fare DA SFONDO,e non possa in nessun modo catturare l'attenzione del lettore.
Che senso avrebbe,altrimenti,uno sfondo?

Per questo preferisco gli sfondi monocromatici,non possono portare gli occhi del lettore in qualsiasi direzione,cosa che trovo personalmente sbagliata,e malvagia.

Del resto non sono ne il primo ne l'ultimo a sostenere una cosa del genere,altrimenti dovreste aspettarvi un museo del prado pieno di cornici multicolori e fosforescenti.

E invece no,cazzo!

Tutte monocromatiche pallosissimo cornici marroni!
Nessuno che azzardi,per dire,una cornice rosa shocking,con preziosi brillanti incastonati!.
Voglio dire,da dalì mi aspettavo questo ed altro.

Ed invece,nella nostra cucina,ecco apparire degli oggetti che "Fanno arredamento"  ,un armageddon di sedie dalle forme improbabili,tavolini avvolgenti,cucine che ti cambiano la vita,e via discorrendo.

                     Camera da letto con water incorporato.

Ci siamo ridotti cosi ad arredare una stanza da letto con un water ed un bidet,(come da foto),ad accendere lampade dalle forme alquanto bizzarre,ed infine a dimenticarci completamente che,come una cornice serve a far risaltare un quadro e a renderne la visione più diretta e comoda,l'arredamento serve a far risaltare la nostra vita,a renderla più semplice.

Ovviamente,essendo noi una razza tendente alla stronzaggine,ci siamo evoluti in modo da spaccarci i coglioni creando una montagna di cose inutili e costose,come questo Itavolo.
 Coniugare alla perfezione inutilità e prezzi alti si può,basta aggiungere una I.
                 
Come sempre ci siamo dimenticati che oltre un certo livello,la complessità diventa un inutile spreco di risorse.

Sarebbe bastato studiare G.Simmel.