mercoledì 4 gennaio 2012

Ken, Harlock, Rooooccckkyyy joeeeee

Quando ero piccolo c'era una serie di eroi figherrimi di cui mi circondavo ogni giorno durante l'orario che andava dalle cinque di pomeriggio fino alle otto, era l'ora che chiamavo l'ora dei cartoni animati.

L'ora dei cartoni animati s'interrompeva inevitabilmente quando arrivava mio padre e ineluttabilmente metteva su il telegiornale, una cosa che mi ha traumatizzato così tanto da impedirmi ancora adesso di guardare telegiornali senza scoppiare a piangere.

Voglio dire, immaginatevi la scena, sei bambini seduti attorno ad una scatola di plastica che esplode immagini a colori e sonoro a volumi da seconda guerra mondiale, con mia madre che ogni tanto faceva una sortita in tenuta antisommossa per disperderci a colpi di scopa.
Sei bambini che facevano il tifo per dei tizi sullo schermo, una roba che manco quando qui c'è Barca - Madrid (Hala madrid!).
Ecco, immaginatevi un po' una roba del genere e a quel punto arrivava mio padre che senza dire ne ah ne oh, prendeva e metteva su raitre, con un tempismo perfetto, sempre nel momento clou della puntata.

Rocky Joe stava combattendo contro il campione del mondo e si sta facendo asfaltare, proprio nel momento in cui Joe inizia a restituire un paio di calci nel culo a quel damerino del cazzo, toh, la guerra in medio oriente.
Quand'ero piccolo avevo un idea della guerra in medio oriente che diobono, manco hitler.

Ma a parte questo ero contento, i cartoni animati erano una figata, anzi, erano LA figata, e avevano delle sigle che spaccava, voglio dire, volete mettere a paragone questa sigla quà (qui quo)

Rooo roo rooo Rocky rocky Jooooooooooooooo! Ancora adesso tremo quando la ascolto cazzo.

Cioè, rocky joe è la storia di un tizio che si fa arrestare quando ha tipo dieci anni e finisce in riformatorio dove incontra un allenatore orbo, sul ring ammazza il suo unico rivale, abbandona la boxe perchè quel rivale era anche il suo unico amico.Ritorna più forte di prima e spaccare la faccia a quelli che lo davano per fallito, affronta il campione del mondo e crepa sul ring. Capito stronzetti e stronzette? Questo crepa sul ring, in un cartone per bambini. Eravamo troppo avanti. 

I cartoni ora hanno sigle tipo così :

Echebbella sigla. Che bella sigla di MERDA.
E la storia vabbè, senza che ve la racconto, fa schifo al cazzo, vi basti pensare che è basata su un manga di un unico capitolo. Cioè profondità della storia. Da un singolo capitolo hanno fatto tipo sedici serie, una più stronza dell'altra. Ora sapete perchè i figli della vicina hanno quelle facce desolate.

Ma non è finita qui, ricordo che su Junior Tv davano un altra serie, una serie meravigliosa e truculenta, che ha modificato inesorabilmente la maniera in cui tutti noi ci approcciamo all'agopuntura. Parlo ovviamente di lui, l'uomo dall'inesauribile collezione di magliette tutte uguali, che vive in un mondo dove la tecnologia più vetusta viene venduta a prezzi esorbitanti.
Parlo ovviamente di Steve Jobs  di KENSHIRO.


"Tra tre secondi Morirai" "Ahahahahahah, ma quando mai, stronzo di mer** io sono immortale!" sploshashploahhAAAAARRRGHHHH!!

 Ken era il nostro idolo. Faceva ESPLODERE  gli avversari. Non rideva mai. Non trombava MAI, e aveva due fratelli fuori di testa, uno radioattivo e l'altro trooooppo violento. Ken era un figo cristo.

E mò invece puppatevi questa merda qua

 
Vieni pikachu, vieni, che ti strappo le orecchie. Ma che cazzo di animale sei pickachu eh?i pokemon sono la pietra che delimita i vecchi cartoni animati dai nuovi, gli storici dividono in A.p ante pokemon e P.p post pokemon.

Sono nostalgico e dipende tutto dalla sindrome del "nonno saggio"? Un cazzo dico io, la differenza sostanziale tra (la maggior parte) dei vecchi cartoni e (la maggior parte) dei nuovi è l'assenza di vero conflitto e la scomparsa della morte. 

Anche in quelli che sono i cartoni che più ho apprezzato della "new wave" non si trovano praticamente mai dei temi "adulti" come sessualità, morte, malattia.

Invece guardate qua cosa vi trovo io :



Lady Oscar, una lesbica guerriera in un epoca storica incasinata come poche. 

Lady Oscar contiene tutti gli elementi citati, lei è una lei che si veste da lui. Un lui che vuole lei ma alla fine schiatta, e beh, ok, malattia non molta, ma direi che per il resto ci siamo no? per la malattia  c'era il ragazzino di merda di Holly e Benjii che personalmente odiavo, Ross, che era cardiopatico e ogni partita rischiava di perderci una valvola .

Naruto invece? Non muore un cazzo di nessuno, dragon ball (che poi non è di quelli più nuovi)? Se muori resusciti, tipo videogame. Senza citare il resto dei cartoni del cazzo che ci sono adesso, One piece non muore mai nessuno. Insomma fanno schifo e basta, e chi cambia canale è uno sgnausbraus.

                              Detto questo sappiate che sto post è dedicato ad una mia cara amica :
M'ha promesso numerosi favori sessu birre, in cambio di questa dedica.
E' pure più bella di lady Oscar. 

Io nel frattempo vi lascio con la sigla più bella di tutte, quella di Da daaann
 CAPITAN HARLOCK! DAN DAN! CAPITAN HARLOCK!

 

Kurdt