martedì 7 febbraio 2012

Come salvare il mondo comodamente seduti sul divano di casa

                                                     Musica consigliata per la lettura.

Stamattina suonano alla porta alle nove di mattina, mi alzo dal letto molto sorpreso, sopratutto perchè non ho il campanello. Comunque apro e mi vedo davanti un tipo  scuro di carnagione, peruviano o andino, con un cuore umano palpitante in mano e un giaguaro al guinzaglio.

"Non compro niente, mi dispiace, c'è grossa crisi" dico io, ma il tipo sembra non aver capito bene e si limita a stringere il cuore palpitante, facendone uscire un fiotto di sangue che finisce sul pavimento, la mia gatta si getta immediatamente a ripulire a linguate
"L'ho educata bene eh?" dico al tizio inorgoglito.
"Il mio è più bravo" dice lui, e lascia libero il giaguaro, che entra in casa, piscia per terra, e comincia a leccare.

"Wow l'hai proprio educato bene, però chi cazzo sei?"
"Io sono I MAYA" dice  lui, con una punta di soddisfazione, come se avesse quella risposta pronta da millenni.
"No amico, tu sei UN maya, e pure brutto; capisco che sei qui da poco, però è ora di imparare la lingua"
"Tu non capisci, IO SONO I MAYA!"
"Ah! ora capisco.  Senti Imaia, io non ho niente contro gli immigrati, però non ho bisogno di niente, non compro niente, sono povero peggio di te, ma almeno io non rompo i coglioni alla gente alle nove di mattina"
"Tu NON CAPISCI!" E Imaia apre le braccia in un gesto d'impazienza  "LA FINE DEL MONDO è VICINA! IL 21 DICEMBRE FUOCO E FIAMME BRUCERANNO LA TERRA E LE ACQUE SI RITIRERANNO E TUTTI GLI ESSERI UMANI KAPUTT! " e il tizio si lascia scorrere eloquentemente l'indice da una parte all'altra della gola. 
"Senti, mi svegli alle nove di mattina, blateri della fine del mondo, ho capito, non sei un vù cumprà, sei un testimone di Geova"
"No! Io sono I maya!"
"E sei pure stupido. Senti, non compro ne fazzoletti ne la salvezza,cosa non ti è chiaro? "
A quel punto il tizio si siede per terra e si mette a piangere come un bambino, abbracciandosi al giaguaro che gli lecca amorevolmente la faccia, il mio gatto commosso si avvicina al giaguaro e caga per terra, in segno di rispetto. Il giaguaro educatamente lecca via tutto.
"Però il giaguaro è addestrato bene, quanto vuoi per il giaguaro?" chiedo, tentando di aiutare il pover uomo, "Ti compro il giaguaro". L'ambulante di Geova rinfrancato dalle mie parole si rialza e mi porge il guinzaglio.
"Ti regalo il giaguaro, ma tu dovrai ascoltarmi senza interrompermi, va bene?"
"Ok" dico io, fiutando l'affarone. "Entra, siediti sul divano e salvami pure l'anima, ti prego, ma non metterci più di dieci minuti ".

"Allora, come già ti ho detto, io sono I maya, rappresento infatti tutta la popolazione maya sterminata da Pizarro , e sono stato mandato ad avvisare voi umani dell'incombente fine del mondo, in modo che voi possiate prendere le dovute precauzioni e riuscire a salvare almeno una parte della popolazione, evitando la scomparsa del genere umano "
"Tutto ciò suona finalmente logico!" penso tra me e me. "E a cosa è dovuta questa fine del mondo?" dico io.
"Ha a che vedere con Equitalia" dice lui " devi sapere che Monti è l'anticristo"
"Capisco, vai avanti" Dico io, per niente sorpreso.
"I suoi ministri sono i quattro cavalieri : Ornaghi, Di paola, Fornero e Monti (ad interim)  Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte"
"Suona perfettamente logico, ma cosa dovremmo fare noi umani per salvarci? Dico io calmo e compassato come può esserlo uno che sa di essere condannato a morte.
"C'è un solo modo per rimandare l'apocalisse"
"E quale sarebbe?"
"Dovete ammazzare il papa"
"Dobbiamo far fuori  Ratzinger?"
"No dovete ammazzare  Giovanni Paolo Secondo"
"Ma è già morto"
"Maddai!" dice lui
"Già" dico io " tremava così tanto che sembrava un martello pneumatico, il cuore non ha retto"
"Cazzo, ciò significa che abbiamo fatto male i conti! devo tornare dai miei per consultarmi"
"Quindi che succede?"
"la fine del mondo è rimandata a data da destinarsi, torno a casa con il volo delle sette"
E  si alza dal divano salutandomi  un pò deluso, gli piaceva quest'idea della fine del mondo.
"Posso tenere il Giaguaro?" chiedo speranzoso "dopotutto ti ho ascoltato"
"Si, certo" dice lui"
"Grazie, saluta gli altri"
"Ciao"
"Ciao"

                     Ed è così che adesso ho un giaguaro e ho salvato la terra in una volta sola.

                                                                               Kurdt

Il Blog che piscia in testa ai Maya