sabato 11 febbraio 2012

I libri più belli dell'universo conosciuto III

ecco a voi la rubrica del sabato mattina/pomeriggio/sera le altre due parti le trovate qui  la prima e qui la seconda.




Oggi vi parlerò di libri splendidi, alcuni li ho letti, altri no, altri invece non esistono, ma sono i più verosimili, ma prima, come sempre, MUSICA.






                         1) Il cilicio e altri strumenti di piacere : Paola Binetti.

Un avventura alla scoperta di fruste, gatti a sette code, tizzoni ardenti passati voluttuosamente sulla carne e lame che tagliano pelle sanguinante.
Un viaggio (come direbbe la Binetti) alla ricerca di Dio nelle piccole cose, un unghia strappata, un naso rotto, un buco del culo divaricato.

"Un esperienza indimenticabile, la Binetti ci prende per mano e accompagna nella casa del signore, mostrandoci i piaceri segreti che ci riserva il regno dei cieli, il miglior libro dal Malleus Maleficarum a oggi "
L'osservatore romano

                        2)Il piccolo principe : Antoine de saint-exupèry
Libro per tutte le età riassumibile in questo scambio di battute tra il medico di corte e il principe Antonio Mendoza De cortez y Navarra y Zagor y Zubizareta.

"Sua eccellenza, le comunichiamo che lei è affetta da una forma di nanismo" disse il medico
"Ah! e può fare nulla? Sono stanco di usare la scala per pisciare"
"Io no, ma dicono che i medici del Barcellona facciano miracoli nei casi come il suo"
"Ok, ho capito. GUARDIE! decapitate il medico di corte e fate chiamare i medici del Barcellona"
"Pietà sua maestà! ho moglie e figli!"
"GUARDIE! decapitate anche moglie e figli."

"Una favola moderna ricca di significato per adulti e bambini, per tutto il libro una sottile morale prende forma sotto la cortina fumogena della fiaba : NON ROMPERE I COGLIONI AL PRINCIPE"


L'espresso

                                                   La storia infinita : Michael Ende 

Un vecchio libraio Antonio Coriandoli siede attorno al fuoco con i suoi nipoti che lo supplicano di raccontare una storia, il vecchio Coriandoli si ricorda di un ragazzo, Antonio Baldassare Bucci, che molti anni prima gli aveva rubato un libro ed era scappato dalla sua libreria.

Coriandoli sporge denuncia e si reca ad uno sportello pubblico dove un poliziotto lo manda al secondo piano a ritirare il plico per la denuncia di furto, ma al piano di sopra viene convinto dal assistente del sindaco ad andare prima a fare richiesta del modulo 127 A per i casi di furto con destrezza, il modulo si trova nelle segrete del palazzo di giustizia di livorno.

Coriandoli parte così alla volta di livorno e recupera dopo aver affrontato il grande drago di carta, il prezioso modulo. Fatto ritorno a casa e presentati i documenti gli viene però  fatto notare che manca la firma del sopraintendente ai lavori pubblici di Ravenna, e senza quella firma non si può fare niente, ma in alternativa può sempre inoltrare richiesta in carta bollata del valore di 45 euro e riceverà risposta entro tre mesi.
Coriandoli fa la richiesta scritta e aspetta.
Aspetta.
Aspetta ancora.
Poi muore.




"Un uomo solo contro il sistema"                                      Rockstar Magazine
"Un avventura epica alla scoperta di se stessi"                    Donna Moderna
"Roma ladrona"                                                                 La padania





                                    Storie di ordinaria follia : Charles Bukowski

Raccolta di racconti. Hanks si innamora di una donna conosciuta dentro un pub, e comincia a rimpicciolire giorno dopo giorno, diventando un suo schiavo sessuale costretto a soddisfare ogni suo desiderio, fino a quando lei non se lo infila direttamente nella fica.
Dove incontra il piccolo principe e i medici dell' F.c Barcellona.
Sei scimmie volanti sfuggono al loro padrone e fottono nei cieli di new york mentre la donna più bella della città, Cassie, si fotte il più brutto uomo della terra, e Hank si trasforma in un rospo sul comodino di casa, poi muore di emmoraggia e va a giocare ai cavalli per passare il tempo, aspettando di morire, o qualcosa del genere.

Hank si sveglia a casa sua e viene picchato dal padre a cinghate sul culo mentre legge Hamingway e Dostoevskij nascosto sotto le coperte a leggere con una lampada ad olio.

"Charles bukowski uno di noi " Kurdt

Il blog che piscia sui critici letterari.