domenica 6 gennaio 2013

Nani&Co

"I giganti del nord" la nazionale dei nani da giardino.



Ieri mattina sono sceso dall'autobus e ho trovato un ragazzo Down a spazzare il pavimento del mc Donalds dove ero entrato a mangiare.

Non riusciva a pulire poveretto, ripassava sedici volte sullo stesso punto, tralasciando intere file.

Stamattina, appena uscito dall'ospedale dove mi avevano appena spillato un centone per una batteria di analisi da moribondo, ho scorto un nano raccogliere la spazzatura. Non scherzo, cristo, sarà stato alto cinquanta centimetri, mi sono stropicciato gli occhi perchè, porco dio, non ci credevo.

Un nano che trasportava buste della spazzatura più alte di lui, ad un certo punto ci avrei scommesso che sarebbe cascato di schianto, trasportando con se scatolette di tonno, cartoni di giornale, buste di umido e plastica in uno sfacelo surrealista.

Credo di aver visto Dalì passare più o meno nello stesso momento, cavalcava un rinoceronte.

Ma sto divagando, fatemi tornare a quel cazzo di nano che trasporta la spazzatura. Lo stavo osservando rapito, vi assicuro, manco fosse un quadro di Magritte, sperando di vederlo cadere e poter migliorare una giornata cominciata un po' di merda, quando il nano da un colpo di reni e con agilità felina si mantiene in piedi.

“Forte sto nano” ho pensato.

Poi però ho pensato che io, quel posto di lavoro, da spazzino, non lo avrò mai, nemmeno se fossi capace di arpionare le buste con l'uccello.

Conosco personalmente biologi che accenderebbero ceri a Visnù pur di spazzare la merda da sotto I tavoli di Mc Donalds, ma che non ci riusciranno mai, perchè c'è la competizione dei Down.

E sapete perchè? Perchè il vostro buon cuore non è buon cuore, ma pietà pelosa.

Oh si, vi piace considerarvi buoni cristiani, brave persone, eccellenti cittadini, riformisti e democratici magari, ma io vi conosco, so come siete, non cercate di fottermi. So che quando un mongoloide sale sull'autobus con la sua tipica andatura sghemba da compasso rotto, pregate che non si sieda accanto a voi, perchè vi siete messi il vestito buono, e non volete che magari vi sbavi addosso.

L'altro giorno che un pezzentissimo bambino Rom è salito sull'autobus. Avrà avuto quattro anni, era marrone di sporco, I suoi genitori non erano in condizioni molto migliori, avranno avuto tre denti in tutta la famiglia.

Di fronte a me due tizie stavano discutendo di Bersani, una delle due diceva che non avrebbero fatto niente per le minoranze omosessuali, e l'altra ribatteva che bisognava pensare anche a chi aveva perso il lavoro. Non capivo se intendessero “omosessuali che hanno perso il lavoro” tipo.

Comunque il bambino si avvicina a queste due signore del cazzo e allunga una mano per toccarne una.
La signora lo guarda dall'alto del suo metro e mezzo di boria progressista e dice, accarezzandolo come se gli stesse spremendo un arancia in testa: “tesoro mio, non ho monetine”, il bambino cerca di afferrarle la mano un altra volta e lei lo rigira, evidentemente disturbata, gli da una pacca sul culo e lo rimanda da dov'era venuto facendo finta di sorridere, sogghignando.

La palletta di catrame ballonzola fino al mio posto, io lo guardo, lui mi guarda, allunga la mano verso di me con gli occhi spalancati come due pozzi e mi afferra la mano. Mi stringe il dito e dice qualcosa in una lingua incomprensibile, allora io lo prendo e lo metto a sedere vicino a me, nel posto libero. La piccola merdina sorride e sembra interessato al bottone della mia valigia. Gliela lascio aprire, e lui mi chiede di chiuderla di nuovo.

Gliela chiudo, lui la riapre e ride. Mi richiede di chiuderla, io lo aiuto a chiuderla, più o meno fino alla fine del viaggio. Quando sono sceso dall'autobus il bambino sorrideva e mi salutava, le due Bersaniane continuavano a discutere di progressismo, mentre il progresso gli era appena passato di lato.

Quelle due troie credevano di fare qualcosa di compassionevole, mentre stavano solo mettendo in piazza la propria ignoranza.

Quelle vecchie signore di merda siete voi, che pensate di fare qualcosa di buono mostrando il vostro lato “caritatevole” e “comprensivo” nei confronti dei “più deboli”. Allora sostenete la creazione di “categorie protette” che potranno accedere a delle liste di collocamento riservate e avvantaggiate, di modo da permettere a voi, brava gente, di osservare un nano che raccoglie la spazzatura, o un mongoloide spazzare per terra.

Voi, quelli che alle medie lasciavano sedere il bambino ritardato da solo, all'ultimo banco.

Ora non fate niente di diverso, solo che l'ultimo banco adesso si chiama “spazzare la merda del mc donalds” oppure “raccogliere la merda che abbiamo fatto noi”. E potete chiamarlo anche operatore ecologico, tanto non cambia quello che è per voi.

Quello che pulisce la vostra merda.

Perchè dai, diciamocelo, quando è l'ultima volta che avete accarezzato un mongoloide? Vi ripugna l'idea eh? E quando è l'ultima volta che avete parlato con un nano? (Oddio, su sta cosa del nano ci sto battendo un po' troppo, in fondo anche io non parlo spesso con I nani).

La verità è che per come è organizzato Il sistema del lavoro “sussidiato” non serve ad un cazzo, si permette alle aziende di ottenere soldi e sgravi fiscali molto vantaggiosi, tanto deve solo pulire la merda.

Ora magari salterà fuori qualcuno a dire che non capisco, e che non vedo come queste persone sono felici di fare qualcosa senza ricevere la carità dello stato. E io rispondo che non avete capito ancora un cazzo. Se tanto dovete regalargli soldi perchè sono ritardati, allora fatelo per bene, e non rompetegli I coglioni per fargli fare qualcosa, c'è così tanto bisogno di regalare lavapiatti a costo zero alle aziende? Perchè queste persone non possono godersi la loro sacrosanta pensione? Leggo un sacco di annunci di aziende che NON nominerò che cercano persone delle “categorie protette” da assumere, e solo queste.

Che suona un po' come :

“Ehi ragazzi, mandateci anche voi il vostro ritardato, lo faremo lavorare aggratis, tanto ci pensa lo stato”

Cristo, il business dei meno dotati.

Sicuramente qualche idiota crederà che io voglia togliere I sussidi a queste persone, beh, sbaglia. Io voglio solo che quei soldi passino direttamente nelle loro mani senza ingrassare il primo furbo che vuole assumere uno schiavo.



Kurdt.

4 commenti:

Mr. Nero ha detto...

Ah, i posti per le categorie protette, che bella idea del cazzo. dio maiale guarda, mi sale il crimine solo a pensarci.
una mia amica è affetta da lupus (sì, esiste davvero, fottiti greg house) e prende un tozzo di pane di pensione, tozzo di pane dal quale deve tirare fuori affitto e cibo, e ce la fa a malapena. fra le peculiarità di questa simpatica malattia c'è la stanchezza cronica che le impedisce di fare sforzi intensi. beh, in quanto appartenente a "categoria protetta" qualche tempo fa trovò un posto nel bar di un grosso ospedale come BANCONIERA, lavoro che per i profani consiste principalmente nello spostamento/smistamento di casse di bibite, speleologia nel banco frigo, centinaia di cappuccini di corsa, e così via. è durata una decina di giorni e poi è ovviamente crollata, una settimana a letto con la febbre a 40. ora, porco il dio degli eserciti, una è affetta da una malattia che dà grave astenia e in virtù di questo le offri una corsia preferenziale per un lavoro che è faticoso anche per una persona in buona salute? ma che cazzo di senso ha? darle un paio di centoni più dei 350 o giù di lì coi quali deve campare senza costringerla a spostarsi da un capo all'altro della città e spaccarsi la schiena pare brutto?

Un saluto dalla Sardegna :)

Maroc ha detto...

Vedo che anche tu hai notato che Piazza Matteotti è un ecosistema davvero sorprendente.

Maroc

kurdt ha detto...

Anche tu sei sardo? ^^ Siamo proprio dappertutto eh :)

kurdt ha detto...

Guarda, una roba incredibile, ne parleremo di persona a brevissimo.