martedì 23 giugno 2015

Cotton&Farming Day

Inizialmente era: "Qui perché odiamo quei ricchioni di merda" poi il loro esperto di marketing gli ha suggerito che mettere in mezzo i bambini avrebbe funzionato meglio


E così i negri arrivano sulle spiaggie sicule e tutti si lamentano che questi negri sono troppi e ci rubano il lavoro, le donne, la dignità.

Nella stessa settimana a Roma c'é la grande riunione del No-gay-family day. Tra trent'anni li valuteremo come adesso valutiamo le riunioni del Klu-Klux klan, un gruppo di gente che lottava contro qualcun altro. 

Certo, loro razionalizzano la cosa utilizzando la mentalità della carovana assaltata dagli indiani, ci stanno assalendo, dovremo pur difenderci! Una roba che può essere tradotta più o meno con:

Non siamo noi ad essere razzisti, sono loro ad essere froci. 

La cosa divertente poi è che molti di loro non userebbero mai la parola "froci" perché, si sa, è un insulto e un buon cristiano non insulta le persone. A parte Formigoni in aeroporto, chiaro.
Non userebbero mai la parola froci ma sono perfettamente okay con l'idea che un culattone debba aspettare fuori dalla porta dell'ospedale per sapere come sta il suo compagno di una vita, perché loro hanno deciso che non ci si può innamorare di un'altro uomo, è contro natura.

Mi chiedo se lo dicano prima o dopo aver deciso che camminare sull'acqua invece è okay. Per dire, non ho personalmente mai visto nessuno camminare sull'acqua, culattoni invece ne ho visti un sacco.

Alcuni anche al family day. Alcuni anche con cartelli tipo "Negro non è naturale!"  o "L'unica famiglia naturale è quella fra due bianchi, Dio ci ha fatto di colore diversi, chi siete voi per mescolarli?" 

Dite che non parlavano dei negri? Come no! L'unica differenza è che oramai il negro è mainstream, abbiamo addirittura un presidente degli Stati Uniti, negro, negro è bello, negro è okay, negro è il nuovo bianco.

Pensate ad un cotton&Farming day in Alabama, metà del 1900.

"Non è che ho qualcosa contro i negri, sai, anzi, ho anche degli amici negri però beh, che possano votare nella nostra società, non ti sembra un po' troppo? 

"Okay il negro che lavora nel campo di cotone, ci sta che riceva una paga, ma farlo addirittura insegnante?! Non vi sembra che stiamo travalicando la linea?" 

"Una coppia mista bianco-Nera è contronatura, se Gesù avesse voluto che ci mescolassimo lo avrebbe lasciato scritto da qualche parte" 

"E i bambini? Nessuno pensa ai bambini? Cosa penseranno vedendo una coppia di colore diverso? Non è che poi vorranno sposare la governante!? 

Certo, se gli avessero proposto una cosa del genere, oggi, avrebbero rifiutato, ma non, attenzione, perché si rendano conto che discriminare è sbagliato, ma solo perché ormai dare la caccia ai negri non va più di moda, quella era una cosa che facevano i loro genitori e i loro nonni, loro si sono evoluti. Ora danno la caccia ai ricchioni.

Danno la caccia, si, proprio così. Non oso immaginare il povero ragazzetto gay che viene cresciuto in una provincia dove questa gente è maggioranza. Penso al povero ragazzo costretto a crescere in una famiglia simile.

E se qualcuno ha provato più fastidio per le parole frocio e negro, che per il fatto che un frocio non possa avere i sacrosanti diritti e doveri di qualsiasi altro cittadino, beh, lasciate che ve lo dica, siete delle teste di cazzo.


Che magari sei pure ricchione oltreché negro


Kurdt