mercoledì 3 agosto 2016

Ammazza il povero

Marcus stava seduto alla sua scrivania, quella mattina sembrava non succedere niente, non succedeva spesso alla Supercapital Police Inc, ma quando capitava c'era da impazzire, tutte quelle macchine, pistole, forza lavoro inutilizzata, gli azionisti si sarebbero strappati i capelli.

Si accese una sigaretta tanto per fare qualcosa, oltretutto la Supercapital era anche un'azionista di minoranza della Philip Mornings, se fosse passato di là il suo capo avrebbe sicuramente apprezzato, era uno che non credeva alle esternalità negative, lui.

Ormai nessuno ci credeva più, del resto, dopo che il presidente Trump III aveva eliminato ogni limite all'uso del carbone, le azioni delle aziende di pulizie erano schizzate alle stelle, qualcuno doveva pur pulire quel merdaio nero ogni mattina.
E' l'economia, stupido, deve girare, per il bene di tutti. E  guarda il lato positivo, si disse Marcus, adesso nessuno si preoccupa più dei danni da fumo, finalmente posso fumare dove cazzo mi pare.

E' la libertà,baby, se non ti piace emigra e vai a vivere in africa.

Certo, c'erano stati momenti difficili, quando la presidentessa Kardashian aveva cancellato l'ente per il controllo dei medicinali qualcuno si era lamentato, ma del resto chi poteva immaginare che forti dosi di Uranio nel sangue fossero dannose per la salute?

E le azioni della Bayer erano crollate, nessuno avrebbe più comprato niente da quei bastardi per i prossimi sei mesi. Centomila bare di piombo, ragazzi! Che affare per i becchini, quelle bare te le puoi persino costruire da solo, se hai voglia, self made man.

Cioè, poi nessuno è obbligato a seppellire il proprio caro così eh, lo si può seppellire anche in casa propria, dopotutto, casa tua, regole tue, e fanculo a questi scienziati che farfugliano di radioattività e altre cazzate.

Voi la potete vedere sta radioattività? No? E come diavolo fate a crederci? Non sarete mica degli statisti? Vorrete mica imporre a tutti di vaccinarsi? Lo sapete che se lo facessimo le azioni della Boiron crollerebbero del 95%? E anche i profitti delle case farmaceutiche! Volete distruggere l'economia uh?

Squillò il telefono.

Marcus premette il pulsante, subito parti la pubblicità: «Questa telefonata fa parte del pacchetto promozionale Superfon 9, da oggi con lettore di ph e analisi del sangue incluse»

Erano annunci brevi, in fondo dovevano guadagnare.

«Pronto? Polizia Commerciale?»

«Certo, idiota, conosci altri tipi di polizia?»

No, certo, scusi agente»

«Questo ti costerà cinque bitcoin extra, idiota. Cosa diavolo vuoi?»

«Ho assistito ad un crimine orrendo, qualcosa di indicibile»

«Dimmi tutto»

«Un furto, in un supermercato. Una signora si è nascosta una bottiglia di latte sotto la giacca, immagino fosse schermata perché all'uscita non suonava, comunque beh, ecco, io gliel'ho detto»

«Lei è un bravo consumatore, ha fatto il suo dovere, ritiro la multa di 5 bitcoin, riceverà la taglia sulla criminale appena l'avremo catturata, sa dove abita?»

«Si certo, è mia madre. Vive assieme a me, in Via Ayn Rand 10»

Tutte le vie dedicate a Garibaldi erano state rinominate in onore di Ayn Rand, nella mente di Marcus non c'era dubbio su chi fosse l'eroe.

«Okay idiota, stai fermo li, sto arrivando»

Marcus arrivò di fronte alla casa, salì le scale, la spazzatura ingombrava il piazzale, evidentemente non avevano pagato la CleanAll spa, cazzi loro. Un topo di almeno venti centimetri gli attraversò la strada, lo stordì con un calcio ben assestato, mandandolo a sbattere contro la porta. Il botto gli evitò la fatica di bussare.

«Chi è?»

«Polizia, signora.Abbiamo motivo di credere che lei abbia violato l'unico articolo della costituzione»

Dall'altra parte, silenzio.

«Si ricorda vero, cosa dice quell'articolo? La proprietà privata è inviolabile ed è un diritto divino e infrangibile, lo sa vero? Ora, apra la porta »

La serratura scattò, fece capolino un visino smunto con gli occhietti brillanti, assomigliava un po' al topo che aveva scalciato prima, e l'avrebbe schiacciata con lo stesso piacere

«Mi dica, è disposta a pagare la multa per il suo reato, o preferisce pagarlo in comode rate? In entrambi i casi la informo che il tasso d'interesse è del 700% alla settimana»

«Ma non ho più niente! Come posso pagarla?»

«Beh, non ha un lavoro? Per Dio, siete proprio inutili voi statalisti, sempre ad aspettare che qualcuno vi aiuti! Inutili!»

«Una volta lavoravo, ero una ricercatrice Virologa» Disse la donna. Mentre lo diceva Marcus scorse un bagliore di sfida in quegli occhietti, non erano poi così spenti. Dietro la donna un mobile pieno di libri. Quelli come lei si facevano sempre riconoscere. Nessuno leggeva più da anni ormai, dopo l'invenzione dei videomessaggi su Facebook.

«Non abbiamo bisogno di gente del genere, noi, se vuole però abbiamo un posto come receptionist in prigione, le diamo 10$ l'ora, in tre mesi avrà pagato il suo debito con la società»

«E se mi rifiutassi?» Di nuovo quell'aria di sfida. Ma gliel'avrebbe spenta lui, potete scommetterci.

«Le sparerei un colpo in testa, qui, subito, non c'è posto per le zecche nella nostra società»

«Okay agente, allora lavorerò per voi, ma lasci che vi faccia un regalo, okay?» Dicendolo gli porse una fialetta piena di una polverina bianca.

« Cocaina?» Non male per essere una statalista, dopotutto.

«No agente, meglio, una nuova droga di sintesi, si chiama Antrace, vedrà che sballo. Ma non la apra qui, sa, poi fa venire sonno, e la sua azienda non apprezzerebbe se si addormentasse sulle scale»

«Certo certo, altrace, così si chiama? Mi piace sto nome» Rispose Marcus, girando i tacchi, aveva messo la fialetta nella tasca dei pantaloni, sarebbe andato dritto a casa.

«Domani deve presentarsi al lavoro eh, signora? Si ricordi l'alternativa.» Ridacchio, come se avesse fatto una battuta degna di Milton Friedman

«Certo agente, lei provi quella fialetta, vedrà che sballo»

Altrace. Mai sentita una droga con quel nome, ma del resto se ne inventavano una al giorno, al massimo si sarebbe svegliato con il mal di testa.