lunedì 29 maggio 2017

G g settete!

"Caro Bergocoso, se mi rompi ancora le palle con ste cagate di pace e fratellanza, bombardo te, il Vaticano e pure San Marino, nessuno se lo aspetterebbe"
"Pensa a tua moglie Donald, pensa a tua moglie"
"Perché?"
"Si sta facendo invadere da una delle mie guardie"

So che non scrivo molto. So che non scrivo spesso. Ma ho deciso di pubblicare solo roba che m'interessa condividere, il resto del tempo scrivo roba che interessa solo me. Principalmente è una questione di tempo, non ne ho abbastanza per lavorare gratis, non sono mica uno stagista di "Elle"
Ma stavolta si stanno accumulando troppe cose di cui parlare, tutte assieme. Diavolo, ogni volta che leggo le news c'è qualcosa per cui varrebbe la pena spendere un intero articolo. E leggo le news ogni venti minuti. Vogliamo cominciare? Donald Trump ha licenziato il direttore dell'Fbi, James Comey. Uno che, guarda un po', stava indagando proprio su di lui. Vedi tu, alle volte, il caso. 
La scena la immagino così, un poliziotto ti ferma in tangenziale mentre stavi andando a 350 all'ora guidando una vecchio fiorino alimentato con un accurato mix di metano e bestemmie:
"patente e libretto, scenda dalla macchina con il parrucchino bene in vista, stava superando il limite di abbronzante per centimetro quadrato"
Tu scendi, ti sistemi il ciuffo fosforescente e gli dici, puntandogli contro il mignolo:
"ah ah! Col cazzo! Sei licenziato, stronzo, dammi il tuo codice fiscale, il numero di immatricolazione della macchina, quello di casa e già che ci siamo, anche quello di tua moglie, così la acchiappo per la fica." Poi risali in macchina e accelleri fino a superare il muro del suono.
E questa è una.
Poi abbiamo la faccenda degli imbecillopatici che consigliano palline di zucchero per qualsiasi cosa, cambiandogli il nome.
Diarrea?
"Prenda Cagonis Cagonis 14CH, fa miracoli."
"Quante palline?"
"Tutto il flacone"
"Tutto il flacone? Ma non è un po' troppo? E se poi mi fa male?"
Il flacone se lo deve infilare nel culo, fino a quando riesce a bloccare il flusso. Se poi si trova con la merda che continua a schizzare fuori torni da me, le darò un rimedio diverso"
"Augumentin?"
"Un flacone più grande".
Voi ridete, ma una bambina è morta di otite per colpa di questi riti Vodoo. Quel che è peggio è che sono tra noi e non potete riconoscerli, mica vanno in giro con un cartello con scritto: "Sono un coglione e me ne vanto su facebook ogni giorno".Okay, forse potete riconoscerli. Ma non potete fare molto altro. 
Questa è gente che è convinta che mangiare merda di piccione lasciata a macerare nel culo di una scimmia per sei mesi curi il dna mitocondriale, ristabilendo la corretta frequenza d'onda dei chakra,  mica seghe.
"Ciao sono Clarabella, l'infermiera di tuo padre diabetico.Sapevi che in realtà il diabete è causato da un trauma infantile? Magari tuo padre è stato violentato da una squadra di narcotrafficanti ubriachi mentre tornava da scuola o, chissà, magari ha un trauma ancora peggiore, legato alla sua vita precedente. Magari nella sua vita precedente si chiamava Sarah, con la h, e faceva il travestito in una favelas di Rio."
E voi, che avete studiato abbastanza da riconoscere le differenze tra una O e un buco di culo, agirete in modo da procurare a lei, un trauma. Cranico. Capite? Siamo circondati. Internet ha permesso a chiunque avesse un'idea del cazzo di lasciarla libera ad incontrare altri imbecilli che la assorbano come, per dire, una pallina di zucchero imbevuta di lsd. Sono tra noi perché siamo noi. Tutti abbiamo delle idee del cazzo che si sono insinuate a viva forza nel nostro cervello, occupandolo stile hippies a Woodstock, solo che non lo sappiamo, E non lo sappiamo perché, come mi sembra banale far notare, non si può conoscere una cosa che non si conosce. Per esempio, sono stato convinto che entrare in acqua prima di aver digerito mi avrebbe ucciso, sopratutto se avevo mangiato una fetta di anguria. L'anguria! Secondo mia madre uccideva più gente del colera. Quando l'ho scoperto ho testato la nuova conoscenza dentro la vasca da bagno, in modo da uscirne indenne, nel caso l'esperimento fosse andato male. 
E per finire abbiamo la notizia che mi ha spinto a scrivere questo articolo, che è la summa delle due precedenti. Hanno fatto il G7 a Taormina, Trump si è presentato con il suo docente di sostegno e ha proposto la posizione degli Stati uniti sui problemi più importanti del secolo. Riassumendola, non me ne vogliano i diplomatici, ha detto così:
"Non ce ne frega un cazzo di niente, arh arh arh" E poi ha spintonato via il Premier del Montenegro. Mica il premier del Canada o quello del Giappone.Quello del Montenegro. Poi però si è scusato. *

"Non sono razzista, è che quella parola non mi piace. Poteva chiamarsi MonteDicolore" 
Capisco che l'elettorato di Trump, composto principalmente da cugini del Kentucky che si accoppiano tra loro da almeno dieci generazioni, possa apprezzare una posizione così virile, ma pensare che il Global Warming sia una minchiatella che basta girarsi dall'altra parte e sparisce, non è wishful thinking, sei tu che mentre un treno ti sta venendo addosso a sirene spiegate, ti fermi in mezzo alle rotaie e urli:
"Chi credi di spaventare eh!? Io non credo nelle leggende propagandate dalla lobby ambientalista e dai terroristi ..." splat. Ciao Donald. Sarebbe bello eh? Immediato, selezione naturale. Invece nel caso del Global Warming gli effetti delle nostre azioni si manifestano con parecchio ritardo, una cosa che chiunque sia diventato padre per una trombata in un villaggio Valtour capisce bene.
"Ciao, sono Romualda, è questo è tuo figlio"
"Romualda chi?"
"Quella a cui hai detto che se non fosse stato per la distanza, sarebbe stata la donna della tua vita"
"Ma la numero centoquarantadue o la centoquarantatre? Aspetta, hai un neo a forma di orso marsicano sul capezzolo destro?"
Per finire Donald ha messo a capo del ministero dell'ambiente un tizio che non crede nel riscaldamento globale, obbligando il sito dell'Epa (la protezione ambientale) a cancellare qualsiasi riferimento. Come se alle medie, quando la tua maestra ti spiegava che "no, non puoi calcolare la circonferenza di un cerchio infilandoti un goniometro sull'uccello e facendolo roteare molto velocemente" tu l'avessi potuta licenziare e avessi fatto assumere al suo posto Tori Black. Che di circonferenze e di uccelli ne sa a pacchi.

Che comunque Tori Black sul Global Warming ne capisce di sicuro più di Trump e di tutto il suo circo di nani e coglioni. Ma dobbiamo ridurci davvero a sperare di avere una pornostar come presidente degli Stati Uniti d'America? So che a molti di voi non dispiacerebbe, sicuramente non avrebbe nulla da nascondere, dopotutto se ti hanno vista trombare con quattro bovini messicani nel video "Tori vs Tori" non è che ci sia molto altro da temere.

Kurdt

*Nota: So bene che l'evento è capitato al vertice Nato, ma ci stava bene e quindi l'ho messo.
** Nota due: Non ricordavo bene quale fosse la sigla delle diluizioni omeopatiche, quindi sono andato a cercare. Un articolo su queste minchiate era stato condiviso 900 volte. NOVECENTO VOLTE. Facciamo un po' di resistenza.