lunedì 2 gennaio 2012

Il cane rabbioso della blogosfera.

                                       L'internetto è bello perchè è avariato.

Stamane m'ha scritto un tizio facendomi notare una reazione piuttosto piccata alla mia meravigliosa recensione del masterpiece di Gamberetta.

Non so se ricordate, qualche settimana fa io e crotalo abbiamo  diretto la mastodontica potenza di fuoco dei nostri sblogz nella stessa direzione, sgretolando l'obbiettivo, che già di suo stava insieme con lo sputo.
Per chi non lo sapesse "gamberi fantasy" è il posto dove gruppi di criceti si riuniscono a sbavare saltando al ritmo indicato dalla loro padrona, che si chiama gamberetta, detta la regina dei criceti.

La regina dei criceti ha un amico, che per non essere da meno si fa chiamare Duca. Uno a cui piacciono i coniglietti. (devo dire altro?).
Insomma, mentre saltava con i suoi coniglietti Hop hop hop, in mezzo ai prati,  il Duca vede la mia recensione e inizia a sbavare copiosamente sulla tastiera, in una scena che immagino così :




Sta dicendo : "AHHHHH!! GARHAHAHUAAAHHUAUAUAUAAHAHAHAHAHA!"

Poi si è fatto una peretta di Valium per tornare umano e ha scritto questa roba. ^^
.............................................................................................................................................................
"Uriel  ha alcuni compagni di merende ( capito Uriel? domani porta la piadina che io porto il prosciutto NdKurdt) che stanno proseguendo il trolling terroristico  a base di menzogne spudorate e ignoranza criminale, come Balordaggine . La recensione tossica per definizione, il tumore all’interno del sistema narrativo (AHAHAAHAHAHAAHAHAHAHHAHAHAAH nDKURDT) allo scopo di plagiare i lettori causando così danno a sé (si dimostra di essere dei mentecatti) e agli altri (si falsifica la realtà danneggiando i lettori). In pratica la definizione che Cipolla (Cazzo, Cipolla! mica l'uomo del monte. NdKurdt) ha dato di Stupidità, il crimine alla base di tutti i problemi del mondo.(Che credibilità ha uno che si chiama cipolla?)
L’opposto degli ideali di Wayne C. Booth, Frederick Busch o Damon Knight(capito? eh? stronzo ignorante!Procol harum!zovirax!platinum collection!SàNDEBLADISANDèI! ) .Notare che il livello di ignoranza narrativa è cento per cento fanelliano (Sono fanelliano, cazzo! ma dovrò vestirmi in modo diverso?): critica come una cazzata l’affermazione di Gamberetta che “la Narrativa debba andare oltre la Realtà

”, posizione che era già stata espressa da molti autori tra cui Ford Madox Ford -uno dei più grandi letterati inglesi di sempre- e che sta alla base degli ultimi cento anni di narratologia. Senza quella posizione filosofica non ci sarebbe fantascienza -genere in cui si trastulla Fanelli, ma il suo servo idiota (Compagno di merende/ Fanelliano/ Servo idiota, lentamente mi ha declassato cazzo!  NdKurdt)forse non se ne è accorto- o verrebbe considerata in toto spazzatura. (Ancora!)

                                               La mia reazione dopo aver letto sta roba
Vi giuro che appena ho letto sta roba ieri notte sono cascato dal divano per quanto ridevo forte, erano le quattro di mattina e la mia vicina danese ha iniziato a battere con la scopa per farmi smettere, allora è scesa di sotto e ha bussato alla porta, al che ho preso la scopa e l'ho battuta io, ristabilendo la quiete-

La mia gatta è scappata terrorizzata credendo che fosse un attacco di pazzia pericoloso. 

Non rispondo agli insulti, mi hanno fatto passare una splendida mezz'ora, rispondo invece alla seconda parte della roba, quella sulla realtà.
A me disturba molto quando qualcuno tenta di mettermi in bocca cose che non ho detto, sopratutto se ho detto cose vere.

Questo è quello che mi si accusa di avere detto/fatto-

critica (Io Ndkurdt) come una cazzata l’affermazione di Gamberetta che “la Narrativa debba andare oltre la Realtà , posizione che era già stata espressa da molti autori tra cui Ford Madox Ford -uno dei più grandi letterati inglesi di sempre- e che sta alla base degli ultimi cento anni di narratologia. Senza quella posizione filosofica non ci sarebbe fantascienza -genere in cui si trastulla Fanelli, ma il suo servo idiota forse non se ne è accorto- o verrebbe considerata in toto spazzatura.




Questo è quello che ho detto :
Cit :
Peccato che non puoi descrivere un cazzo di niente senza partire da quella cosa stupida e noiosa che si chiama "realtà",.
Senza la realtà non esisterebbe nessun tipo di letteratura, perchè qualsiasi tipo di letteratura non è nient'altro che una rielaborazione della realtà, in maniera più o meno evidente.

Anche il fantasy parte da esperienze fatte nella realtà, le cose che succedono ai personaggi sono prese di peso dalla realtà ordinaria, anche se stai parlando di cazzabubboli fluorescenti, se vuoi una storia interessante devi metterci elementi
classici come i personaggi di Propp. Potete anche provare a creare un universo dove i cazzabubboli interagiscono tra di loro senza inserire nessuna emozione umana, nessuno scontro umano, niente che il lettore possa ricollegare a se stesso, vediamo che merda immonda ne può venire fuori.

Evidentemente voglio dire che CREARE qualcosa, significa mescolare degli elementi che sono già presenti in qualche modo, in contrapposizione con quello che dice la sua protetta :


La narrativa che si ferma a rielaborare la Realtà, senza andare oltre, senza aggiungere altro, è solo una perdita di tempo.



Peccato che lui sia troppo acceccato dalla bava e dal vapore sul monitor per leggere bene. 
Ribadisco il concetto, così magari se ripassa di qua lo capisce :
Rielaborare la realtà è appunto quella che fanno Fantasy e Fantascienza. Non è un caso infatti che la fantascienza sia nata proprio in un periodo, il 900 in cui la SCIENZA (quella vera), faceva passi da gigante e influenzava la vita della popolazione.
Chissà perchè la fantascienza non è nata nel 300 eh?.
Altrimenti dovremmo spiegare come mai nessuno ha parlato di navette spaziali nel 300, visto che secondo questi qua si potrebbe : "andare oltre" la realtà-
La realtà puoi al massimo rimescolarla, non certo crearne una nuova. Guardacaso infatti gli scrittori di fantascienza che hanno creato i mondi più credibili e piacevoli, erano anche scienziati.


Discorso "fantasy". La magia nel fantasy utilizza sempre energie note, elettricità, calore, energia, gravità, eccetera eccetera eccetera, e RIMESCOLA.
Guardate, non ho manco voglia di perderci tempo a spiegarlo, l'ho già fatto, sapete leggere, fatelo, altrimenti cazzi vostri.
Sto tizio praticamente se l'è presa perchè una tizia amica sua che passa troppo del suo tempo a criticare tutto e tutti, un giorno è stata presa a calci nel culo da me.
Hey tanto non te la da uguale amico.

Un ultimo appunto riguardo l'elenco di guardiaspalla ideologici che si portano sempre appresso il Duca e Gamberetta (la lista di nomi che fanno SEMPRE).
Citare in continuazione qualcun altro autorevole per difendere le idee proprie non vuol dire che VOI avete ragione, al massimo significa che hanno torto anche loro.

Kurdt   (Il Cane rabbioso della sbroccosfera)

P.s. Poi perchè non se l'è presa anche con crotalo?



Posta un commento