giovedì 9 settembre 2010

Se sei brutto..

Ed ecco che appena in iran o in un qualunque altro paese arabo,decidono di ammazzare qualcuno,si alzano i prevedibili strilli da tutti i simpatici umanisti.

La tizia in questione si chiama Sakineh,una tizia  che oltre ad everlo cornificato il marito,l'ha fatto ammazzare.


Il popolo rosa,viola,arancio,appena ha scoperto che una (presunta) omicida viene messa a morte è subito partito per la tangenziale,proponendo in serie di:

1)Dichiarare guerra all'iran
2)Bloccare l'autostrada del sole con dei camion latte.
3)Indignarsi profondamente

Ovviamente  non solo in Iran vengono prese a pietrate delle tizie .
La lapidazione esiste come pena in : 
Arabia Saudita,
Emirati Arabi Uniti,
Nigeria,
Pakistan,
Sudan e Yemen.

E non mi pare proprio che abbiamo grossi problemi a leccare il culo all'Arabia saudita,per esempio.

Ne alcuno dei sopracitati moralisti si lamenta che questo succeda.

La morale di stato insomma,è sottomessa alla ragion di stato,è questo,mi pare ovvio e giusto.
Quello che mi sembra meno giusto è che gruppi di fessi senz'arte ne parte strillino le loro presunte ragioni e inizino a ciarlare a vanvera di diritti umani.


Non sto dicendo di essere a favore della pena di morte,badate bene,ne tantomeno della lapidazione,sto solo cercando di mettere il discorso su binari logici.

Non è logico indignarsi a seconda di chi lapida.

Ne è logico ritenere la sedia elettrica più umana della lapidazione,non se avete visto le faccia di un morto ammazzato con questo :"umano"  metodo.


E dovremmo indignarci solo perchè ci hanno detto di farlo,adesso?
Quanti sono stati ammazzati in Usa solo per essere riconosciuti innocenti ex-post?

Adesso fate le persone serie e prendete anche voi una pietra,sù,che si comincia.

Mirar!

Puntar!

                                                                                Sbonk!

17 commenti:

SCIUSCIA ha detto...

Hai facchin' ragione, chiaro.

c902837 ha detto...

Adesso fate le persone serie e prendete anche voi una pietra,sù,che si comincia.
_____________________________________
auhahuuahuah meraviglioso.
E' bello vedere che c'è ancora qualcuno che non si fa coinvolgere con questo buonismo melenso e ipocrita.

Che la forza del sommo ed imperscrutabile Uriel Fanelli sia con te!

kurdt ha detto...

Senti,a me Uriel piace.

Ma "sommo ed imperscrutabile?"

Ti sputerebbe in faccia,se lo conosco a sufficienza. ;)

c902837 ha detto...

hahahahaha l'ho detto apposta sperando che facesse una visitina fra i commenti.

Anche se penso che mi avrebbe liquidato con qualcosa tipo "infima badilata di merda spiattellata sul muro" citando studi di meccanica statistica per spiegare come il suddetto stronzo si sarebbe spiaccicatro sulla summenzionata superficie muraria. Aggiungendo alla fine "perchè io sturmo e drango"

Ma tornando alle cose serie: posso prendere un sasso bello appuntito, vorrei che l'adultera cagna sifilica soffrisse parecchio, premurandomi di non colpirla subito in punti vitali, che saprei evitare con abilità visti i miei avanzati studi di Hokuto Shinken per corrispondenza!

Ah altra domanda: prima della lapidazione sarebbe possibile sdrumare la scrofa in un goliardico gang bang???

Grazie dell'attenzione!

kurdt ha detto...

Amico,siamo umani,perdinci.

Usiamo una pietra sola,grossissima.

20 M di diametro diciamo.

nonno - enio ha detto...

la pena di morte qualunque nazione lo applica ai suoi sudditi è barbarie allo stato puro!

kurdt ha detto...

Enio,non sono per la pena di morte,ma il succo del post era un altro.

c902837 ha detto...

orsù non scadiamo nel buonsimo del "politically correct", specie in queste pagine dove l'affabile kurdt ci ha spesso regalato post di superbo e sincero pensiero non mainstream.

Anche il pensare che la pena di morte sia una barbarie è dettata dello stesso mellifluo politically correct che ci porta a dire cazzate tipo: "dobbiamo fare distinzioni nel mondo islamico perchè non tutti i musulmani sono terroristi".
Quando dall'altra parte ogni pretesto è buono per protestare in massa contro l'orribile Occidente, senza fare troppe distinzioni
La pena di morte è un ottimo deterrante di reati se applicata in un contesto dove esista la certezza della pena.

Se sei uno stronzo ed hai combinato azioni efferate come stupri o omicidi (magari entrambi e non necessariamente in quest'ordine) di certo lo stato dà un pessimo messaggio se ti mantiene per anni in celle con tv e pasti gratis, magari col tempo concedendo pure sconti di pena.


Ma torniamo all'argomento del post: mi permetto di dissentire sull'impiego del masso da 20m di diametro.
Si suppone che in quel caso la morte sia immediata e di fatto questo annullerebbe il divertimento, come ad esempio la caterva di insulti sapientemente elaborati riferiti alla immonda vacca islamica (e relativa madre e presunte sorelle) tra lo scagliare di una pietruzza e un'altra.
Il tutto corredato inoltre da sputi a raffica.

P.S. kurdt possiamo avere anche qui le magliette "Io Strurmo e drango"??? :D

kurdt ha detto...

In realtà non credo che la pena di morte sia un buon deterrente,sicuramente è un deterrente.

In realtà non mi diverte l'idea di prendere a pietrate una persona,ne di sputarla.

Preferisco una sola grande pietrona,che,diciamo,è l'equivalente della sedia elettrica,così gli americani sarebbero zittiti.

Non metto il banner di Uriel perchè non mi piace appartenere a niente,anche se mi piace il manifesto.

E poi io scrivo cose che vanno contro quel manifesto,a volte.

SCIUSCIA ha detto...

Secondo me le pena di morte non deterre un bel nulla.

Se ammazzo perché colto da raptus, in quel momento non è che penso alla sedia.

Se ammazzo per lavoro (che so, killer della mafia) non è che mi licenzio perché c'è la sedia.

Se ammazzo per freddo calcolo, calcolo anche di non essere beccato.

kurdt ha detto...

@ Sciuscia:

Detta così posso rivoltarla e dire che lo stesso discorso vale per il gabbio,quindi,ottenuto che non esiste un deterrente valido,non puniamo i colpevoli?

La pena di morte ha molti difetti,tra i tanti,l'incertezza della colpevolezza del tizio,come dicevo pocanzi,ma questo non significa che non abbia un effetto deterrente.

SCIUSCIA ha detto...

Il gabbio tecnicamente dovrebbe avere funzione rieducativa. Poi vabbe'...

kurdt ha detto...

Beh,rieducativa è un parolone,almeno su questo pianeta il gabbio serve solo per tenere lontani giovani virgulti dalla tua macchina.

In linea teorica,in un mondo perfetto,preferirei poter rieducare,qui ed ora,il carcere ha solo la funzione preventiva.

Ed è un postaccio di merda,checchè se ne dica .)

Uriel ha detto...

Il bello di avere un blog e' che la gente ti prende sul serio. Mi capitasse nella vita...

Uriel

kurdt ha detto...

Ma vedi che c'è gente che credo tu sia alto tre metri e scorreggi fulmini.

Ah beh, ti chiami William Wallace.

Nella vita non ti capita? ^^

Uriel ha detto...

Scorreggi fulmini no, ma se mangio come si deve, potresti non vivere abbastanza da notare la differenza.

Uriel

kurdt ha detto...

Vieni a cena a casa, e sopravvivi,

Se puoi.